|  Home  |  FAQs  |  Staff  |  Contact  | 

 |   |   |  Iscriviti al feed RSS!  | 

 
   Hai un account? Effettua il LOGIN !   

Quick Links  Quick Links
Notizie di Milano
Articoli LaTuaMilano
Archivio LaTuaMilano

Pagine archiviate


Quick Links  Quick Links
Eventi & Tempo Libero
Moda a Milano
Bellezza
Wellness & Fitness
Home & Design
Tecnologia
Cibo & Golosità
Cucina
Film a Milano


Quick Links  Quick Links
Informazioni su Milano
Tour virtuali a 360°
Milano Time-lapse
WiMi - Rete WiFi gratuita
Piscine pubbliche
Musei
Indirizzi utili

Gallerie Fotografiche


Quick Links  Quick Links
Ricerca Notizie

 

Ricerca Avanzata

Quick Links  Quick Links
Borsa Milano

Grafico by MilanoFinanza.it
News Finanza 24H

Quick Links  Quick Links
WebCam Milano

Clicca per swap
WebCam a Milano
WebCam viabilità

Quick Links  Quick Links
Web Radio
 Ascolta radio in streaming

Quick Links  Quick Links
Area Riservata



Quick Links  Quick Links
Articolo completo
 Anteprima A/I 2016-17: Ricami arabeschi e stile pretty-chic per Valentino Orlandi

Simboli di eccellenza che vanno al di là di qualsiasi standard, le borse Valentino Orlandi per la stagione Autunno/Inverno 2016-17 sono l’espressione più autentica del valore del Made in Italy, l’esaltazione del bello e l’incontro con la moda.
 
Modello di punta della collezione invernale la shopping “ABBRACCIO”: realizzata in nappa francese, antigraffio e dal colore pieno, è caratterizzata da una forma geometrica e trapezoidale con due grandi ali laterali che si sovrappongono verso il centro e si fissano con eleganti bulloncini dorati. Dal modello prendono vita una serie di declinazioni e personalizzazioni che lo vedono sviluppato in strutture più piccole, pratiche e adatte ad un look quotidiano raffinato e di classe.

Tra le novità Valentino Orlandi emerge la ricerca di accessori sempre nuovi che si esprime attraverso originali chiusure in oro preziose e particolari. Di sicuro impatto visivo la chiusura a forma di lucchetto su minibag e postine, e l’esclusivo bottone allungato presente su cartelle e modellini più rigidi.

Proprio le cartelle segnano un’altra delle introduzioni più distintive della nuova collezione borse AI 2016-17. Rettangolari e in luminose vernici, sono decorate con ricami arabeschi in filo laminato oro e argento e richiamano una moda barocca sempre in auge nella filosofia Valentino Orlandi. Gli ornamenti regalano atmosfere d’Oriente, suggestioni che arrivano da luoghi e tempi lontani, dalla Cina, dalla Persia, dall’India e dalla Siria.

La grazia, la sensualità, la femminilità si vestono anche di toni gioiosi e giovanili dallo stile pretty-chic e delicatamente bon ton. Combinazioni di colori e lavorazioni intrecciate esplodono su minibag e tracolline dalle preziose catenine dorate. Piccoli quadretti in un mix di tonalità disegnano effetti optical che sono un tributo alla fantasia.

Un morbido assaggio d'inverno arriva anche dalla linea trapuntata. Il matelassé, con le sue pieghe oversize, estremamente chic e senza tempo, caratterizza cappelliere, handbag e tracolle metallizzate. 

L’eleganza aggraziata di ogni modello rispetta e valorizza la naturale bellezza delle scelte stilistiche: lavorazioni, ricami, applicazioni gioiello sono una celebrazione della creatività italiana e dell' indiscussa qualità che, da sempre, caratterizzano le creazioni Valentino Orlandi.
Sito Ufficiale:
Click per ingrandire la foto Click per ingrandire la foto Click per ingrandire la foto Click per ingrandire la foto


Inserita da Elena Tarantola  il 26/04/2016    Versione stampabile della notizia   Invia la notizia ad un amico   

Quick Links  Quick Links
Calendario Eventi

Aprile 2019
LuMaMeGiVeSaDo
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30


Quick Links  Quick Links
Cittadinanza Attiva

Quick Links  Quick Links
Canali Social
Canale Twitter
Canale Video YouTube

Quick Links  Quick Links
Meteo

METEO MILANO




Quick Links  Quick Links
Vecchia Milano
La Vecchia Milano
Foto d'epoca
Dialetto Milanese
Proverbi Milanesi

 

MiniPortale Versione 1.0
Copyright 2005 - 2011 by Massimo Pezzali