|  Home  |  FAQs  |  Staff  |  Contact  | 

 |   |   |  Iscriviti al feed RSS!  | 

 
   Hai un account? Effettua il LOGIN !   

Quick Links  Quick Links
Notizie di Milano
Articoli LaTuaMilano
Archivio LaTuaMilano

Pagine archiviate


Quick Links  Quick Links
Eventi & Tempo Libero
Moda a Milano
Bellezza
Wellness & Fitness
Home & Design
Tecnologia
Cibo & Golosità
Cucina
Film a Milano


Quick Links  Quick Links
Informazioni su Milano
Tour virtuali a 360°
Milano Time-lapse
WiMi - Rete WiFi gratuita
Piscine pubbliche
Musei
Indirizzi utili

Gallerie Fotografiche


Quick Links  Quick Links
Ricerca Notizie

 

Ricerca Avanzata

Quick Links  Quick Links
Borsa Milano

Grafico by MilanoFinanza.it
News Finanza 24H

Quick Links  Quick Links
WebCam Milano

Clicca per swap
WebCam a Milano
WebCam viabilità

Quick Links  Quick Links
Web Radio
 Ascolta radio in streaming

Quick Links  Quick Links
Area Riservata



Quick Links  Quick Links
Notizie Milano 24 ore

 La Juventus passa anche a Frosinone: 0-2 firmato CR7-Bernardeschi >>
Inserita il 23 Sep, 2018 10:28:41 PM
La Juventus di Massimiliano Allegri fa cinque su cinque in campionato e batte anche il Frosinone di Longo, per 2-0, grazie a Cristiano Ronaldo che si rifà dopo l'espulsione rimediata in Champions League e sigla il gol vittoria all'80 e a Federico Bernardeschi che l'ha chiusa al 94'. La gara è stata a senso unico con i bianconeri che sono apparsi però un po' lenti nella manovra ed hanno fatto fatica a scardinare il muro eretto dalla squadra ciociara che ha assaporato per lunghi tratti la possibilità di poter strappare un punto ai campioni d'Italia in carica. Le fatiche di Champions si sono fatte sentire ma nonostante questo la Vecchia Signora ha vinto una partita fondamentale per costruire la strada verso la conquista dell'ottavo scudetto consecutivo. Con questo successo la Juventus dà una risposta al Napoli, sua diretta inseguitrice a quota 12, e vola a punteggio pieno a quota 15, mentre il Frosinone resta penultimo con un solo punto raccolto in cinque partite di campionato.Nel primo tempo Cristiano Ronaldo sfiora il vantaggio dopo soli 7 minuti di gioco con Capuano che salva sulla linea il sinistro strozzato del fuoriclasse portoghese. Al 18' Molinaro rischia l'autogol con Sportiello che la mette in alto. Al 20' CR7 sollecita Sportiello che para bene la conclusione del portoghese mentre tra il 31' e il 40' Mandzukic e Cuadrado poi non sono precisi nelle loro conclusioni a rete. Nella ripresa Bentancur la mette alta al 47' e al 53' CR7 non ci arriva di poco sul tiro-cross di Mandzukic. Dybala spara una punizione sulla barriera al 61' e al 64' l'ex Real Madrid ci prova con il tacco ma Sportiello para in presa bassa. Alex Sandro sfiora il palo con un bel sinistro al 78' e il gol del vantaggio arriva all'80' con CR7 che raccoglie una palla strozzata, dopo il tiro di Pjanic, e di sinistro sporco batte il numero uno del Frosinone. In pieno recupero Bernardeschi addomestica il pallone in area di rigore e di sinistro batte Sportiello per la seconda volta.Il tabellino:Frosinone: Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello (48' Crisetig), Hallfredsson (85' Cassata), Molinaro; Campbell (71' Ciano), Perica. All. LongoJuventus: Szczesny; Cuadrado (69' Cancelo), Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur (56' Bernardeschi), Pjanic, Can; Dybala, Mandzukic (85' Matuidi), Ronaldo. All. AllegriReti: 80' Cristiano Ronaldo (J), 94' Bernardeschi (J) >>

 Migranti, l'appello della Aquarius ai Paesi Ue: "Dateci una nuova bandiera" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 9:49:59 PM
Dopo che le autorità di Panama hanno annunciato l'avvio del processo di cancellazione dai registri navali dell'imbarcazione, le Ong Sos Mèditerranèe e Medici Senza Frontiere fanno appello ai governi europei per assegnare una nuova bandiera all'Aquarius. Oppure, in alternativa, di fare pressioni su Panama per cambiare decisione."L'Europa non può permettersi il lusso di rinunciare ai suoi valori fondamentali". Così si legge in una nota di Sophie Beau, la vicepresidente internazionale di SOS Mèditerranèe. Le due ong che gestiscono la vecchia motovedetta tedesca, diventata simbolo della sfida del governo italiano all'immigrazione clandestina e alle regole di sbarco dei migranti recuperati in acque internazionali, hanno ribadito che l'Aquarius debba continuare il suo lavoro.Ma su questa nave pesa un problema politico di non poco conto. Sono molti i Paesi e i partiti politici a non voler più sentir parlare di Aquarius nei loro porti. E lo ha ribadito anche il ministro dell'Interno Matteo Salvini in questi giorni, che oggi è stato di nuovo attaccato proprio dalle Ong in quanto ritenuto colpevole di aver fatto pressioni su Panama.La nave Aquarius si è resa protagonista, oggi, di un nuovo recupero d persone al largo della Libia. L'equipaggio dell'imbarcazione ha salvato 47 persone su un gommone alla deriva in acque internazionali. SOS Mediterranèe ha spiegato tutti i problemi legati al salvataggio. E adesso cerca un porto dove far sbarcare queste 47 persone più altri 11 migranti nei giorni scorsi. >>

 Disposto a tutto per evitare rimpatrio: tunisino ingoia pila e fugge da ospedale >>
Inserita il 23 Sep, 2018 9:35:24 PM
Era stato arrestato per i reati di spaccio e di resistenza a pubblico ufficiale, finendo così dietro alle sbarre del carcere di Dozza (Bologna). Tuttavia al termine della pena lo attendeva il ritorno forzato in patria, una prospettiva che voleva evitare ad ogni costo.Per tale ragione uno straniero di nazionalità tunisina, considerato socialmente pericoloso dalle autorità, si era addirittura spinto fino ad ingoiare una batteria stilo nel tentativo di creare un allarme ed essere portato in ospedale. Il piano architettato riuscì alla perfezione. Il 6 luglio scorso, giorno della scarcerazione e del rimpatrio previsti, invece di finire a bordo di un aereo il 23enne tunisino fu trasportato di corsa in ospedale.Lo straniero evitò dunque il ritorno in Tunisia, ma non solo. Al momento della dimissione dal pronto soccorso, riuscì anche ad eludere il controllo degli agenti ed a scappare, facendo perdere le proprie tracce.Il suo girovagare clandestinamente all"interno del nostro Paese è andato avanti fino a qualche giorno fa, quando è stato riconosciuto nella stessa città di Bologna, in via Irnerio. Fermato e sottoposto ad un controllo, il tunisino ha tentato di nuovo di "fregare" le forze dell"ordine, fornendo un nome falso, ma stavolta gli è andata male.Scortato fino all"aereoporto di Milano Malpensa, il 23enne ha fatto finalmente ritorno in Tunisia.Questo genere di espedienti per evitare il rimpatrio è sempre più all"ordine del giorno fra gli stranieri irregolari, disposti a qualsiasi cosa pur di non far ritorno in patria.Questo mese, ad esempio, un marocchino di 24 anni, già sistemato a bordo dell"aereo che lo avrebbe riportato a casa, ha simulato un malore dichiarando di aver ingerito una lametta. >>

 Dieta antinfiammatoria: allunga la vita e riduce la mortalità del 18% >>
Inserita il 23 Sep, 2018 9:18:21 PM
La dieta antinfiammatoria è un vero e proprio elisir di lunga vita, che aiuta a rimanere giovani e in salute, riducendo significativamente il rischio di mortalità prematura. A sostenerlo è un recente studio condotto dall'Università di scienze della vita di Varsavia in collaborazione con altri atenei nordeuropei. I risultati emersi da questa ricerca hanno evidenziato che seguire un regime alimentare basato sulla dieta antinfiammatoria allunga enormemente l'aspettativa di vita, riducendo il rischio di mortalità prematura di circa il 18%.Lo studio ha coinvolto 68.273 uomini e donne svedesi di età compresa tra i 45 e gli 83 anni. Le persone che seguivano in maniera attenta una dieta antinfiammatoria avevano un rischio inferiore del 18% di mortalità per tutte le cause, un rischio inferiore del 20% di mortalità per malattie cardiovascolari e un rischio inferiore del 13% di mortalità per cancro.Secondo i ricercatori, contrastare l'infiammazione nel nostro corpo è fondamentale per mantenersi giovani, in quanto l'infiammazione invecchia i tessuti e compromette la funzionalità degli organi, aumentando, quindi, di molto il rischio di ammalarsi di varie e numerose patologie.Nella lista dei cibi "cattivi", che accendono l'infiammazione, ci sono sicuramente tutti gli alimenti di origine industriale, altamente lavorati e ricchi di zuccheri, come merendine, burro e dolci, ma, anche, la carne rossa e i formaggi sono scongliati se assunti in grandi quantità. Al contrario, invece, gli alimenti principali da assumere se si vuole seguire la dieta antinfiammatoria sono tutti quelli di origine vegetale, ricchi di micronutrienti che favoriscono la depurazione dei tessuti.Nello specifico, sono stati individuati ben 10 cibi che, più di altri, hanno un potente effetto antinfiammatorio, e che per questo dovrebbero essere sempre presenti nella nostra dieta:1) Agrumi: arance e limoni contengono infatti la vitamina C, ma anche l'esperidina, che riduce l'infiammazione nel corpo.2) Zenzero: è ricco di gingerolo, che ha un'azione simile a quella dei Fans, i farmaci usati contro l'infiammazione.3) Erbe aromatiche: rosmarino, salvia e prezzemolo sono un vero e proprio concentrato di sostanze che spengono l'infiammazione.4) Cicoria: questa verdura aiuta a liberare l'organismo dalle tossine infiammanti.5) Frutti di bosco: sono ricchi di flavonoidi e antocianine, che sfiammano il corpo.6) Yogurt probiotico: il consumo di yogurt con bacilli probiotici favorisce una riduzione dell'infiammazione intestinale.7) Sgombro: i grassi contenuti in questo pesce sono di grande importanza soprattutto per diminuire l'infiammazione di articolazioni e mucose.8) Riso integrale: ha un effetto lenitivo e decongestionante sulle mucose, inoltre, è ricco di minerali e privo di glutine.9) Orzo: è uno dei pochi alimenti ricchi di betaglucani, fibre dall'azione sfiammante, in grado di abbassare il colesterolo.10) Porri: sono ortaggi benefici, in quanto aiutano ad eliminare le sostanze azotate dall'organismo, responsabili dell'infiammazione. >>

 Jimmy Bennett: "Io la chiamavo mamma... E Asia Argento mi ha volentato" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 9:15:42 PM
"Asia Argento mi ha violentato, è stato un rapporto completo". Jimmy Bennett non gira troppo alle parole. Ospite in esclusiva mondiale di Non è l'Arena, condotto da Massimo Giletti su La7, accusa apertamente l'attrice di aver abusato di lui. "C'è una perfetta corrispondenza tra lo schema Asia e lo schema Weinstein. Anche Asia ha abusato del proprio potere", spiega l'attore californiano ripercorrendo l'incontro di cinque anni fa al Ritz Carlton a Marina del Rey. "Non penso che questa vicenda danneggerà il movimento #MeToo - spiega - abbiamo visto molte attrici che hanno denunciato le azioni malvagie di Weinstein. Il movimento di Asia punta il dito contro chi abusa del proprio potere. E noi leviamo il velo sull'ipocrisia di Asia".A Non è l'Arena Bennett racconta per filo e per segno cosa è successo quel drammatico giorno di cinque anni fa. Al Ritz Carlton a Marina del Rey si era presentato con un accompagnatore che era salito insieme a lui fino alla stanza dell'albergo. "Asia era entusiasta e mi guardava dritta negli occhi", racconta Bennett. Poi ha dato uno sguardo all'accompagnatore e gli ha chiesto: "Ma tu chi sei?". "Lo ha fatto sempre sentire un intruso durante l'incontro - continua l'attore che ai tempi dello stupro aveva da poco compiuto 17 anni - e quindi il mio accompagnatore ci ha lasciato soli". Tutto, poi, è accaduto molto rapidamente. Asia gli ha offerto dello champagne e, dopo essersi accesa una sigaretta, gli ha raccontato del film che intendeva girare con lui. Quindi, gli ha preso il viso e, guardandolo negli occhi, gli ha detto: "Mi sei mancato tantissimo". E ha iniziato a baciarlo. "La mia interpretazione era che mi stesse mostrando il suo affetto - racconta Bennett - il bacio si è prolungato e ho avuto l'impressione che non fosse un bacio amichevole ma che stesse cercando di esplorare la situazione. Dopo Asia ha appoggiato le mani sul mio corpo in modalità diverse e poi mi ha spinto sul letto e mi ha slacciato la cintura e i pantaloni"."Io la chiamavo mamma...". Nell'intervista a Giletti, Bennett prova a far luce sul tipo di rapporto che c'era tra lui e la Argento. "Sul set di Ingannevole è il cuore più di ogni cosa (film del 2004 diretto dalla Argento, ndr) - racconta - Asia era come una seconda mamma, questo è il sentimento che ci ha legato dal primo giorno...". Il loro rapporto è sempre stato molto ravvicinato. "Il legame tra me e lei era speciale - continua l'attore che oggi ha 22 anni - Asia era molto concentrata sul film e voleva incarnare il rapporto madre e figlio in modo che fosse più realistico possibile, ma sembrava andasse oltre l'aspetto professionale". Dopo il 2004 hanno continuato a sentirsi via sms e mail. Ma non si sono più visti. Non c'è mai stato un altro incontro faccia a faccia per dieci anni. Successivamente è stata Asia Argento, nel 2013, a proporre a Bennett di incontrarsi. "Non ero sorpreso, sapevo che prima o poi ci >>

 Anche Conte attacca Berlusconi: "Stia tranquillo e ci lasci lavorare" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 8:46:20 PM
"L'Italia è in buone mani". Da Volturara Appula, a margine della manifestazione che gli ha concesso la cittadinanza onoraria, Giuseppe Conte replica a Silvio Berlusconi che, interviene alla festa di Forza Italia L'Italia e l'Europa che vogliamo a Fiuggi, ha espresso viva preoccupazione per le politiche economiche portate avanti dal governo gialloverde. "Deve stare tranquillo - ha detto il presidente del Consiglio - ha avuto tanti lustri per avere le sue opportunità, adesso lasciateci lavorare". Quindi ha assicurato che il governo sta lavorando, "con grande determinazione e con grande impegno", per garantire "un futuro roseo" all'Italia. "Vogliamo lasciarvi un Paese migliore di come lo abbiamo preso".Il governo si appresta a varare una legge di Bilancio che potrebbe mettere a rischio il futuro dell'Italia. Sul tavolo del ministro dell'Economia Giovanni Tria ci sono misure costosissimi che a fatica riusciranno a convivere nella stessa manovra. "La Lega si è presentata con il nostro stesso programma, scritto al 95 per cento da noi - ha spiegato Berlusconi alla kermesse organizzata da Antonio Tajani - il Movimento 5 Stelle si sta rivelando peggio di quello che noi abbiamo anticipato prima della campagna elettorale". Il decreto Dignità, voluto soprattutto da Luigi Di Maio, è per Berlusconi il primo campanello d'allarme. "Ha distrutto la fiducia delle imprese", ha spiegato facendo notare come tutti gli indicatori economici negli ultimi mesi siano cambiati "in peggio". "Questi non sono solo freddi dati statistici - ha continuato - significa che la vita quotidiana degli italiani nei prossimi mesi subirà un peggioramento, ci saranno meno lavoro, meno benessere, meno opportunità". A preoccupare il Cavaliere, però, è anche la manovra economica che si appresta a varare il governo: "Se con la legge di bilancio prossima dovessero introdurre un aumento del deficit rispetto a quanto concordato con l'Europa le agenzie di rating ci declasserebbero e sarebbe un disastro".Dopo l'entrata a gamba tesa di Di Maio, anche Conte è passato all'attacco per difendere l'operato dell'esecutivo. "Nel governo c'è la massima determinazione a lavorare compatti per i risultati - ha detto il premier - mettiamo da parte le polemiche, non alimentiamole perché noi non guardiamo alle logomachie che vengono sui giornali o che comunque si alimentano sul circuito massmediatico. Pensiamo a lavorare in questo momento per i beni comuni". Ma nel merito della fattibilità delle misure, che Lega e Cinque Stelle vogliono inserire nella manovra economica, non è voluto entrare. >>

 "L'ho sorpreso con l'amante e ha provato a strangolarmi". Il racconto choc della moglie del centrocampista dello Spartak >>
Inserita il 23 Sep, 2018 8:42:03 PM
Denis Glushakov è un attaccante russo attualmente in forza allo Spartak Mosca. Il 31enne nella sua lunga carriera ha anche vestito le maglie di Rostov e Lokomotiv Mosca ed è anche nel giro della nazionale russa con cui dal 2011 a oggi ha collezionato 57 presenze e cinque gol al suo attivo. Glushakov, però, in questi giorni è alle prese con un caso spinoso e molto delicato dal punto di vista familiare dato che è stato sorpreso da sua moglie con un'amante e ci sarebbe anche un video a conferma di questo tradimento.Daria Glushakova, ha raccontato il tutto a Russia 1, noto canale televisivo: "Sapevo che aveva il giorno libero concesso dallo Spartak ma non ci ho creduto molto. Mi sono recata in un vicino stabilimento balneare e l"ho sorpreso con una donna che gli stava accovacciata sulle ginocchia mentre lui aveva solo un asciugamano addosso. Ho reagito dicendo di voler parlare con quella ragazza ma mio marito mi ha spostato il telefono mentre lo riprendevo e poi mi ha stretto il collo come per strangolarmi. Mi sono difesa e l"ho graffiato. Poi Denis ha chiuso la porta dello stabilimento balneare". >>

 Disney ridisegna la principessa nera dopo le accuse di whitewashing >>
Inserita il 23 Sep, 2018 8:18:43 PM
A volte certe scelte artistiche non passano inosservate agli occhi dei fan, specie se queste riguardano argomenti di scottante attualità e di aspro confronto sociale, come la questione della rappresentanza etnica all'interno dei film. A finire al centro delle polemiche questa volta è stata niente meno che la Disney, la quale ha recentemente assicurato che ridisegnerà completamente il personaggio della Principessa Tiana, dopo che una campagna antirazzista l'aveva definita troppo bianca rispetto a come era stata originariamente concepita nove anni prima. La Principessa Tiana, apparsa per la prima volta nel film La principessa e il ranocchio del 2009, è stata infatti la prima protagonista di un lungometraggio disneyano ad avere origini afroamericane, rappresentando una svolta per un universo narrativo che aveva sempre visto la predominanza di figure dai tratti europei, con tuttavia qualche importante eccezione come nel caso della nativa americana Pocahontas o della cinese Mulan. In merito alla vicenda, numerose sono state le critiche sollevate contro il colosso dell'intrattenimento, accusato di perseguire le note politiche di whitewashing presenti da decenni sulla scena cinematografica americana, in cui attori bianchi ottengono ruoli originariamente pensati per attori di un'altra etnia allo scopo di rendere i personaggi maggiormente appetibili al pubblico (Uno dei casi più celebri ad esempio è quello di Mickey Rooney, che in Colazione da Tiffany interpreta il giapponese Signor Yunioshi). L'attesa per il ritorno del personaggio sugli schermi all'interno del nuovo film d'animazione Ralph Spaccatutto 2, in uscita nei cinema statunitensi il prossimo 21 novembre, si è però presto tramutata in delusione. In una scena rilasciata nel maggio scorso estratta dal trailer di presentazione del film, dove sono raffigurate in un cameo tutte le principesse DIsney del passato impegnate in un pigiama party, gli spettatori hanno potuto notare come l'aspetto di Tiana fosse sensibilmente differente rispetto al passato. Il colore della pelle e dei capelli appariva infatti più chiaro e i lineamenti del viso più simili a quelli di una ragazza caucasica; accorgimenti che hanno fatto storcere il naso a molti, tanto da indurre l'associazione no profit per la lotta al razzismo Colors of Change a creare una petizione diretta alla Disney per dire stop al whitewashing dei personaggi di colore. Big news. Because of COC members and convos with @DisneyAnimation, Princess Tiana has been restored to her original depiction. Now when Black girls watch #WreckItRalph2, they"ll see Tiana and other princess of color that actually looks like them on screen #BlackGirlMagic pic.twitter.com/4ZPJm4aZyz- Rashad Robinson (@rashadrobinson) 20 settembre 2018 Andando sul sito internet della petizione si può infatti leggere: "La Principessa Tiana non assomiglia al suo personaggio originale: in questo film è mostrata con tratti europei, naso più sottile, capelli ricci sciolti e una tonalità della pelle significativamente più chiara rispetto alle sue precedenti rappresentazioni. Questo è inaccettabile. Ancora una volta, la Disney a scelto la via del whitewashing per raffigurare un personaggio che rappresenta tutti noi. Hanno rimosso e rimpiazzato completamente le labbra carnose, la pelle scura e i capelli crespi della Principessa Tiana, così facendo ci mostrano come >>

 L'Atalanta beffa il Milan al 91': Rigoni condanna i rossoneri al 2-2 >>
Inserita il 23 Sep, 2018 8:02:24 PM
Il Milan di Gennaro Gattuso getta alle ortiche una vittoria che ormai sembrava certa contro l'Atalanta di Gian Piero Gasperini. Il gol di Rigoni al minuto 91' ha gettato nello sconforto il Diavolo che aveva accarezzato il sogno di vincere la sua seconda partita in campionato. Il gol di Higuain aveva illuso il Milan che ha giocato un primo tempo spaziale e che ha visto annullato il 2-0 a Bonaventura per fuorigioco, ma solo grazie all'ausilio de Var. Bonaventura coglie un palo a fine primo tempo ma nella ripresa l'Atalanta entra in campo con un altro piglio e la pareggia con il Papu Gomez. Bonaventura riporta davanti il Milan ma arretra troppo il baricentro negli ultimi 20 minuti e permette così all'Atalanta di rientrare in partita che pareggia con Rigoni proprio in pieno recupero. Con questo pareggio entrambe le squadre salgono a quota 5 punti in classifica anche se il Milan ha ancora una gara da recuperare: quella del 31 ottobre contro il Genoa di Ballardini.Pronti via e il Milan passa già in vantaggio con il best gol di Higuain che gira di destro al volo un bell'assist di Calabria per l'1-0. L'Atalanta non riesce a reagire e i rossoneri continuano a premere sull'acceleratore con Higuain e Bonaventura particolarmente ispirati. Al 20' proprio Bonaventura segna l'1-0 di testa ma l'arbitro annulla, dopo aver consultato il Var, per fuorigioco. Al 24' Barrow non trova la deviazione di testa da pochi passi e al 32' Biglia va al tiro da fuori area: para Gollini. Pasalic non riesce a trovar e l'impatto con il pallone a pochi centimetri dalla porta e al 39' ancora Bonaventura di testa coglie un palo incredibile. Kessié nel finale di tempo sfiora il 2-0 ma si va al riposo sull'1-0. Nella ripresa l'Atalanta entra rigenerata con Gomez e Zapata che tra il 47 e il 50' sfiorano il pareggio che arriva al 53' con il Papu che sfrutta alla grande l'assist di Rigoni. Il pareggio dura poco però visto che al 61' Bonaventura batte Gollini su assist di Suso. Gosens al 72' sbaglia tutto da ottima posizione e manca il 2-2. Zapata e Palomino mettono paura a Donnarumma e all'87' Higuain in contropiede centra il palo. Minuto 89' Rodriguez compie un grande salvataggio sulla linea sul tiro di de Rooon dalla distanza e si resta sul 2-1 per i rossoneri. Donnarumma compie un miracolo su Zapata al 91' ma sulla ribattuta Rigoni fa 2-2.Il tabellinoMilan: G.Donnarumma; Calabria, Musacchio, A.Romagnoli, Ricardo Rodríguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, ÇalhanogluAtalanta: Gollini; Toloi, Palomino, A.Masiello; Castagne, de Roon, Freuler, Gosens; Pasali?; Barrow, A.GómezReti: 2' Higuain (M), 53' Gomez (A), 61' Bonaventura (M), 91' Rigoni (A) >>

 Sindaco del Pd: "Ristruttureremo le case sfitte per darle a migranti" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 7:36:53 PM
La platea era sicuramente quella delle grandi occasioni, ossia il palco foggiano della festa provinciale dell'Unità del Partito Democratico. Da questo pulpito il sindaco (naturalmente dem) di Carpino, Rocco Di Brina, ha annunciato trionfalmente che nel piccolo comune in provincia di Foggia da lui amministrato gli immobili sfitti verranno censiti e consegnati tutti ai migranti che lavorano nei campi di quella zona pugliese. ""Noi daremo case a chi lavora i nostri campi, abbiamo fatto un censimento degli immobili sfitti. Verranno destinati all"ospitalità dei migranti", ha sentenziato il sindaco ai partecipanti alla festa.Questo progetto parte da lontano, dal 2017, ma solamente nel giugno di quest'anno c'è stata la delibera della giunta regionale, intitolata "Misure straordinarie in tema di emergenza umanitaria. Comune di Carpino". Da qui si è partiti col censimento di tutti gli immobili sfitti della zona, costata 5mila euro che sono stati coperti dal fondo immigrazione.Secondo il sindaco Di Brina "La ricognizione è a buon punto, abbiamo censito una trentina di immobili sfitti, anche se solo di un 30% siamo riusciti a risalire ai proprietari, per il resto abbiamo deciso di acquisirli al patrimonio comunale. La convenzione con la Regione che sarà firmata nelle prossime settimane e il relativo finanziamento, da definire sulla base di una stima il cui calcolo è in corso" - prosegue poi Di Brina, - "Servirà a ristrutturarli un po' tutti, dato che sarebbero in condizioni degradate". In pratica l'amministrazione comunale acquisirà le case sfitte per destinarle ai lavoratori stranieri, facendosi carico dei servizi primari e non facendo pagare nessun affitto ai migranti che tempo nulla si vedranno regalate delle case appena ristrutturate. >>

 I grillini rilanciano la proposta di Civati: detassare gli assorbenti >>
Inserita il 23 Sep, 2018 6:58:11 PM
Dopo Pippo Civati, anche i Cinque Stelle rilanciano la cosiddetta Tampon tax, la proposta di detassare gli assorbenti intimi. La proposta arriva direttamente dal presidente della commissione Sanità del Senato, Pierpaolo Sileri. Il chirurgo romano ha depositato un disegno di legge di due articoli in cui si chiede d inserire gli assorbenti intimi nei prodotti con aliquota Iva agevolata al 5%, come per altri presidi medici.Come avvenuto nella scorsa legislatura con la proposta di Civati, anche in questo caso la proposta contiene la specificazione che questi prodotti non sono facoltativi ma obbligatori. Quindi dovrebbero essere con un trattamento fiscale parificato ad altri presidi medici, come avviene in Francia, Portogallo e Spagna. Alle Canarie, gli assorbenti sono tax-free. Cosa ben diversa che in Italia, dove l'aliquota è al 22%."Parliamo di prodotti che le donne devono acquistare una volta al mese per circa 40 anni. Una battaglia logica che hanno portato avanti anche molti paesi europei. Parliamo di un presidio che andrebbe considerato medico. Come tutto quello che i cittadini usano come prima necessità legata alla propria fisiologia. Avere il ciclo mestruale e dover comprare degli assorbenti spendendo dei soldi non è una cosa che le donne possono evitare a livello fisiologico. Sembra una sciocchezza, ma non lo è". >>

 Lecce, l'agenzia funebre: "Il vostro funerale a rate mensili con soli 99 euro" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 6:47:12 PM
I contribuenti che hanno sostenuto spese funebri possono detrarle dalla propria denuncia di redditi sino ad un massimo di 1550 euro usufruendo del rimborso irpef del 19%.La detrazione è garantita per coniuge, i figli legittimi o legittimati o naturali o adottivi, i discendenti, i genitori, gli ascendenti prossimi, anche naturali, gli adottanti, i fratelli, le sorelle, i generi e le nuore, il suocero e la suocera, ma anche per persone non legate da vincoli di parentela.Se questo è garantito dallo Stato in provincia di Lecce, ad alleviare i costi per l"ascesa in cielo, un"agenzia funebre facendosi carico del delicato momento economico lancia un"offerta bizzarra attraverso un mega manifesto 6x3."Per pagare e morire c"è sempre tempo" e la classica, ed italica, tazzina di caffè e subito la proposta commerciale pur se di dubbio gusto: "Funerale completo a soli 99 euro al mese...". Pensate un po" completo... per fortuna che non hanno ritenuto, anche, di specificare: soddisfatti o rimborsati. Proposta indecente e di cattivo gusto o strategia di comunicazione? Di fatto nulla di appagante per il futuro che tutti sperano roseo e non funereo... >>

 Vergognoso attacco a Sallusti: i Cinque Stelle sono fuori di testa >>
Inserita il 23 Sep, 2018 6:23:51 PM
Un attacco vergognoso ad Alessandro Sallusti campeggia oggi sul Blog delle Stelle. In un turpe e livoroso editoriale dal titolo Lo schifo indegno di Sallusti, i grillini si lanciano nella difesa di Rocco Casalino che ieri è finito nella bufera politica per un violento audio audio inviato a due giornalisti in cui minaccia di far saltare qualche testa al ministero dell'Economia qualora i tecnici di Giovanni Tria non dovessero tirar fuori i soldi necessari a coprire il reddito di cittadinanza (ascolta l'audio): "In spregio della democrazia questi 'giornalisti' sostengono che non è il popolo a dover decidere dove mettere i soldi, ma i partiti che stanno all'opposizione tramite burocrati che sono stati piazzati lì per appartenenza e non per merito". Poi se la prendono col direttore del Giornale usando insulti senza precedenti.Che i Cinque Stelle siano rancorosi e allergici alle critiche è cosa nota. D'altra parte è stato proprio Beppe Grillo a inventarsi la gogna politica per quei cronisti che erano invisi al Movimento 5 Stelle. Adesso, però, sembrano tutti usciti di senno. Dagli attacchi a testa bassa sono passati agli insulti. Oggi se la sono appunto presa con Sallusti: non avendo gradito l'editoriale dal titolo Il ricatto mafioso, pubblicato sul Giornale di oggi (leggi qui), sono passati dalle parole agli insulti usando una violenza verbale senza precedenti. Tutto perché il direttore del Giornale ha criticato il "bullo" Casalino e ha invitato il governo a mandarlo via al più presto: "Se i vertici Cinque Stelle non lo mollano vuole dire che anche loro sono sotto ricatto del bullo - scrive Sallusti - se Conte non lo licenzia significa che abbiamo un premier ostaggio di chissà quali segreti inconfessabili".La risposta dei Cinque Stelle non è stata nel merito della questione ma hanno risposto a muso duro difendendo i modi rudi e le minacce di Casalino. Poi sono passati all'attacco insultando il direttore del Giornale: "Sallusti offende la memoria di Falcone e Borsellino e contemporaneamente 11 milioni di italiani a cui da dei mafiosi - si legge sul Blog delle Stelle - paragonare una forza politica votata dal 32% dei cittadini alla mafia non è giornalismo, non è nemmeno solo bieca propaganda. È uno schifo indegno. Vuol dire non sapere nulla di cosa sia la mafia e i morti e il dolore che ha provocato e continua a provocare - continuano - e vuol dire non avere la benché minima cultura politica". Quindi nuove minacce contro i giornali in generale: "La stampa controllata dai partiti - conclude il post - è un serio problema perché inquina in maniera deleteria tutto il dibattito pubblico conducendo ad abomini di questo tipo. La nostra legge sull'editoria, che elimina i finanziamenti pubblici diretti e indiretti e che incentiva editori puri che abbiano il solo scopo di informare i cittadini, è l'unico modo per garantire ai cittadini un servizio di informazione degno di questo nome". Violente minacce e insulti degni dei modi di Casalino. >>

 Sposini, bacio social alla d'Urso >>
Inserita il 23 Sep, 2018 6:12:25 PM
Una foto che ha fatto letteralmente impazzire lil web. Lamberto Sposini bacia Barbara d'Urso. La foto apparsa sui profili Instagram ha emozionato e non poco i fan del giornalista che lo sostengono ormai da anni nella sua durissima battaglia contro la malattia dopo quel maledetto ictus che lo colpì nel 2011. Sposini è passato dai camerini di Domenica Live ed è andato a salutare proprio la conduttrice prima della diretta del programma. Qualche scambio di battute e poi l'idea di quel bacio sulla bocca.Un gesto pieno di affetto che ha strappato un sorriso sincero a Sposini. Il giornalista non appare spesso in pubblico ma di fatto ha l'abitudine di postare foto sui social che raccontano la sua vita e le sue piccole e grandi sfide quotidiane. In questa domenica si è concesso un incontro con una sua amica che ha ricambiato la sua attenzione con un bacio che ha commosso chi segue la difficile riabilitazione di Sposini. Insomma nel dolore della malattia a volte basta un semplice gesto per conquistare un sorriso e un abbraccio come quello di Sposini alla d'Urso. >>

 FdI "abbraccia" Bannon: "Una nuova casa politica per conservatori" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 5:54:07 PM
"Costruiamo insieme il grande movimento dei Conservatori e dei Sovranisti italiani, che parta dall'esperienza di Fratelli d'Italia ma che sappia anche aprirsi alle tante esperienze in cerca di una casa e di una causa. Un grande contenitore, plurale e coraggioso, per difendere la libertà, l'identità, la tradizione e l'interesse nazionale italiano". A dirlo è Giorgia Meloni all'indomani del suo incontro con Steve Bannon ad Atreju.Fratelli d'Italia, infatti, ha già aderito a The Movement, un gruppo unico populista per il Parlamento europeo fondato proprio da Steve Bannon. Ma cosa ne pensa la Meloni di Bannon? "Incontrarlo ha significato offrire la dimensione dei rapporti internazionali che stiamo costruendo - ha spiegato a 1/2 in più -. È importante far vedere alla nostra platea che ci sono delle grandi questioni che hanno molto spazio nella cultura internazionale. Volevo che i nostri elettori si rendessero conto di quanto le nostre idee siano diffuse. Bannon ha portato la possibilità di costruire una rete".E se la leader di Fratelli D'Italia è rimasta entusiasta dall'incontro con Bannon, lo stesso di può dire dell'ex stratega della Casa Bianca. "I miei eroi più che Cesare sono stati i Gracchi e credo che FdI sia portatore degli stessi ideali dei fratelli Gracchi", ha subito commentato Bannon. L'Italia nel suo progetto di movimento europeo è importante perché "dopo Brexit, Trump, ci sono state le elezioni in Italia e l'esperimento di governo di Lega e M5s è gradito dai 2/3 degli italiani. Il rifiuto dei cittadini delle indicazioni della Bce è stato uno dei momenti più significativi del secolo".Dal palco di Atreju, poi, Giorgia Meloni ha lanciato anche un appello "a tutti quelli che per ragioni diverse non si sentono rappresentati dalla Lega o non accettano di entrarne a far parte da comprimari. A tutti loro dico che Fratelli d'Italia è disposta a mettersi in discussione, a mettere a disposizione la sua casa politica per farne la casa politica di chi in Italia condivide queste idee. Penso che dobbiamo muoverci adesso, fare un primo passo insieme alle prossime elezioni europee, e se le cose andranno come credo, celebrare insieme subito dopo il congresso fondativo di un nuovo grande movimento, che abbia un leader scelto con le primarie". >>

 Arriva il reddito minimo? Addio agli altri sussidi >>
Inserita il 23 Sep, 2018 5:34:34 PM
Trovare le coperture. È questa l'ossessione di via XX Settembre. M5s e Lega bussano alle porte del Tesoro per chiedere le risorse per finanziare i provvedimenti più importatnti del contratto di governo come il reddito di cittadinanza, la flat tax e il superamento della Fornero. Tria sta cercando, non senza difficoltà di accontentare le due anime del governo ma la strada è in salita. Soprattutto per il reddito di cittadinanza.I Cinque Stelle hanno chiesto un deficit che va oltre il 2 per cento e 2,7 miliardi dal Rei, il reddito di inclusione del governo gentiloni. In totale otterbbero un tesoretto da 10 miliardi per finanziare il reddito minimo. Ma il piano dei Cinque Stelle di fatto non sarebbe gradito dalle parti del Tesoro che starebbe pensando ad un piano B per non far lievitare l'asticella del deficit. E come riporta ilMessaggero questo piano d'appoggio chiamerebbe in causa gli altri sussidi come ad esempio la Naspi nata dal Jobs Act e la social card. Due cesti da cui attingere che potrebbero portare nelle casse circa 5 miliardi da reimpiegare nel reddito di cittadinanza. Infine un altro punto spinoso è quello dei coefficienti che vanno a determinare l'entità del sussidio. Un povero che vive da solo ha diritto a 780 euro, una famiglia povera avrebbe diritto a 1638 euro. E così a giocare una partita detemrinante sarà l'estensione della platea dei beneficiari. Di Maio e Salvini sono stati chiari: "Il reddito di cittadinanza spetta solo agli italiani". ma questa posizione potrebbe esporre il provvedimento a rilievi di costituzionalità. Così toccherà al governo limare i provvedimenti per renderli poi strutturali nella manovra. >>

 Dl migranti, l'Onu all'attacco: "Salvini viola i principi sull'asilo" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 5:20:44 PM
Il decreto sicurezza-immigrazione di Matteo Salvini sta portando i primi malumori nell'Onu. E così iniziano a pestare i piedi.La posizione dell'Unhcr, infatti, sull'abrogazione della protezione umanitaria è chiara. Contraria. Mentre il vice premier leghista è sempre più convinto ad andare avanti, tanto che ad Atreju ha lanciato "uno scoop, lunedì dopo l'approvazione del decreto sicurezza-migranti, ci sarà l'allarme dell'Onu, Osce, della Croce rossa, di quella bianca, dei vegetariani, dei vegani e degli animalisti perché limitiamo i diritti. Vedrete, ci saranno ricorsi e contro ricorsi, ma io me ne frego. Se devo darmi un criterio di scelta, prima vengono i cittadini italiani".Il decreto sicurezza-immigrazione voluto da Salvini - stando alle bozze circolate fino ad ora e che vi abbiamo anticipato - abroga i "permessi di soggiorno per motivi umanitari" limitandone la concessione a tre soli casi: "condizioni di salute di eccezionale gravità", "situazioni contingenti di calamità naturale nel Paese di origine", premio per "il cittadino straniero che abbia compiuto atti di particolare valore civile".La bozza del decreto, poi, prevede anche una forte compressione dello Sprar, ovvero il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati costituito dalla rete degli enti locali. E proprio su protezione umanitaria e sistema di accoglienza l'Onu muove i suoi primi colpi e invia al Viminale le sue raccomandazioni: "L' Italia deve rispettare i suoi obblighi e principi, in primo luogo il principio di non respingimento".Ma non solo. L'Onu raccomanda pure di continuare nel solco dell'articolo 10 della Costituzione, che rimanda in modo specifico ai diritti umani, ai rifugiati, alla promozione della tolleranza e della diversità. "La protezione umanitaria - sottolinea l'Unhcr - consente di agire in modo umano e solidale nei riguardi di persone che hanno dovuto sopportare violenze e abusi nei Paesi di transito, come accade per esempio in Libia, dove avvengono stupri e torture".In sintesi, l'Onu dice di essere fortemente preoccupato da qualsiasi "tentativo" di "limitare il diritto delle persone di accedere alla procedura di asilo, soprattutto il diritto di accedere a una procedura equa". Ed ecco che allora l'Onu sferza l'ultimo colpo buonista. Se venisse riconosciuto il diritto di rimpatriare chi non ha diritto all'asilo, i richiedenti - secondo l'Onu - si troverebbero davanti a un'unica scelta: "Entrare in modo irregolare". Chiaro no? Se passa il decreto Salvini dovremmo giustificare l'immigrazione (clandestina) e selvaggia?Per l'Onu sì, perché questo decreto andrebbe a penalizzare "le persone molto vulnerabili, che emigrano per motivi economici ma, non avendo una strada legale, finiscono per essere vittime di stupri e torture da parte dei trafficanti". E quindi? (Per loro) bisogna aprire ancora le porte... >>

 Condannato due volte per lo stesso reato: a ergastolano 6 anni di riduzione pena >>
Inserita il 23 Sep, 2018 5:05:30 PM
"Ne bis in idem", recita il principio giudiziario (noto anche come divieto del doppio giudizio) che vieta di essere di nuovo giudicato chi è già stato assolto o condannato in un precedente giudizio.E" il caso di Mario Maffodda, 59 anni, originario di Palmi, nel Reggino, ma cresciuto a Taggia, in provincia di Imperia, reo confesso del duplice omicidio di via Muratori, a Milano, avvenuto il 10 settembre del 2012, nell'ambito di un regolamento di conti fra trafficanti internazionali di cocaina, in cui persero la vita: Massimiliano Spelta e Carolina Ortiz Payano.Secondo quanto comunicato dal suo difensore, l"avvocato Mauro Gradi, del Foro di Genova, la magistratura avrebbe commesso un errore, condannando Maffodda a espiare due volte la stessa pena a 6 anni di reclusione, per un reato accessorio all"omicidio: da una parte assorbito nella pena principale dell"ergastolo; dall"altro conteggiato in modo separato."Proprio in queste ore è intervenuta un"importante decisione del gip di Monza, che ha accolto in toto l'incidente di esecuzione da noi presentato - avverte il legale, anch"egli originario di Taggia -. Il grave errore dell'autorità giudiziaria è consistito nell'aver conteggiato due volte e nell'aver indebitamente fatto espiare due volte la stessa pena, vale a dire, una condanna a 6 anni che pacificamente è assorbita in un"altra".Prosegue l"avvocato Gradi: "Così il gip, sciogliendo la riserva dopo l'udienza del 13 settembre scorso, ha disposto con ordinanza che il pm provveda al ricomputo della pena che l'imputato deve scontare tenuto conto del mancato assorbimento della condanna a 6 anni in altra condanna superiore, mancato assorbimento con conseguente doppia indebita espiazione dovuta ad erroneo provvedimento di cumulo delle pene". Mario Maffodda era tornato in libertà nel novembre del 2011, dopo trent"anni di carcere, ma meno di un anno dopo si è reso colpevole dell"efferato delitto. Il legale, che ha già annunciato l"intenzione di chiedere la riparazione per ingiusta detenzione, punta con questa decurtazione di sei anni, di ottenere una riduzione dei termini per i benefici penitenziari. >>

 Serie A, la Roma perde male a Bologna. Ok Lazio e Udinese >>
Inserita il 23 Sep, 2018 4:56:43 PM
Dopo le vittorie di Sassuolo, Parma, Fiorentina e Inter negli anticipi giocati tra venerdì e sabato, la quinta giornata di Serie A è proseguita oggi alle 12:30 con l'anticipo dell'ora di pranzo tra il Torino di Walter Mazzarri e il Napoli di Carlo Ancelotti. La sfida è stata dominata dagli azzurri che si sono imposti per 3-1 grazie alla doppietta di Insigne e al gol di Verdi che hanno reso vano il rigore realizzato da Belotti. Alle 15 si sono giocate tre partite con la Roma di Eusebio Di Francesco che è caduta malamente, per 2-0, sul campo del Bologna di Pippo Inzaghi, grazie ai gol di Federico Mattiello e Federico Santander, che muove così la classifica e ottiene la prima vittoria stagionale.Continua la crisi dei giallorossi che dopo aver subito il pareggio in rimonta da parte del Chievo e dopo aver perso sonoramente in Champions League contro il Real Madrid perde un'altra partita in campionato. Se ai giallorossi va male, alla Lazio di Simone Inzaghi va benissimo dato che i biancocelesti hanno avuto la meglio per 4-1 sul Genoa di Ballardini: mattori del match Caicedo, Immobile, con una doppietta e Milinkovic-Savic, per i rossoblù in gol ancora Piatek. Nell'altro match delle 15 l'Udinese di Velazquez vince per 2-0, grazie alle reti di De Paul e Lasagna, sul Chievo di D'Anna. Alle 18, al Meazza, si giocherà un'interessante Milan-Atalanta, mentre alle 20:30 Frosinone-Juventus chiuderà la quinta giornata di Serie A. Martedì si tornerà già in campo con l'anticipo del turno infrasettimanale che si aprirà con la bella sfida tra l'Inter di Spalletti e la Fiorentina di PioliLA CLASSIFICA DI SERIE A: JUVENTUS* E NAPOLI 12, SASSUOLO E FIORENTINA 10, SPAL 9 E LAZIO 9, UDINESE 8, INTER, SAMPDORIA E PARMA 7, GENOA*6, ROMA, TORINO E CAGLIARI 5, ATALANTA*, EMPOLI, MILAN**, BOLOGNA 4, FROSINONE* 1, CHIEVO VERONA -1.**DUE PARTITE IN MENO*UNA PARTITA IN MENO >>

 Formula 1, secondo Ecclestone il mondiale piloti è chiuso per Vettel >>
Inserita il 23 Sep, 2018 4:14:39 PM
Per Bernie Ecclestone il mondiale è di fatto concluso: se pur matematicamente ancora aperto, visti i 40 punti che separano Vettel da Hamilton a fronte di 150 disponibili, per il pilota tedesco non ci sono speranze. Per poter farcela del resto, Vettel dovrebbe vincere tutte le prossime gare con l'inglese secondo.Più che i meriti del pilota inglese, a decidere a suo favore sono stati gli errori della Scuderia Ferrari, in particolare negli ultimi gran premi: "Vettel è stato chiamato ai box nel momento sbagliato sia a Singapore che Monza. Non sarebbe mai successo ai tempi di Schumacher" ha tuonato Ecclestone in una intervista al quotidiano svizzero Blick.Un attacco al pilota, ma soprattutto alla gestione sportiva in pista: Todt e Brown vengono considerati nel loro operato su un altro livello rispetto all"equipe attuale dall"ex capo/padrone del Circus.Intanto, qualche giorno fa lo stesso Vettel intervistato da Sport Bild, aveva espresso una certa nostalgia nel non potersi più confrontare con il connazionale sette volte campione del mondo: "Se Michael stesse bene gli chiederei parecchie cose. Non necessariamente sulla guida, ma sugli aspetti che stanno dietro le quinte: tipo il lavoro di squadra e le dinamiche all"interno della F1".Michael infatti più di ogni altri, era sempre a stretto contatto con il management e sapeva come coadiuvare al massimo il lavoro tra la pista e fuori: "Lui possiede parecchia esperienza per via dei suoi trascorsi con la Ferrari".Intanto in settimana sia Vettel che LeClerc sono scesi in pista con la Ferrari, per una due giorni di test atti a migliorare gli pneumatici in ottica 2019: nessuno conosce i tempi, ma il tedesco avrà avuto già modo di misurare il futuro compagno di scuderia. Il tempo per lui, comincia a stringere. >>

 Conte prega Padre Pio: "Aiutami e aiutali Tu altrimenti torno a casa" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 4:09:11 PM
"Santissimo Padre Pio non so più come fare ma ho tutta la buona volontà per dare un futuro a questo Paese. Gigino una ne pensa e cento ne dice e poi devo rimediare le impossibili novantanove comunicate agli italiani. Confonde i nostri connazionali con le meduse, per la presenza dell"acqua nel nostro organismo ma non riesce a convincere me, Trump e Blair sul gasdotto Tap per salvaguardare il mare del Salento. Dice no alla Tav per colpa dei fili spinati e dei poliziotti chiedendo un referendum ma poi, bocciato da Confindustria, riconsidera la posizione e mi dice: rivediamola.Caro Padre Pio aiutami Tu! Ogniqualvolta io vada a Bruxelles prendo ceffoni e devo pregare, anche loro, per darmi altro tempo. Aiuta Gigino a cambiare suggeritore. Come faccio a dire a tanti disoccupati che il reddito di cittadinanza non possiamo garantirlo a tutti, ma forse a nessuno? Prima dice che le risorse ci sono, ancora prima che noi andassimo al Governo, poi certifica che lo faremo con i soldi europei ed ora che sarà garantito solo ai cittadini italiani come se io lo volessi dare anche agli amici della "Diciotti". Caro Padre Pio nella mia regione cucinano "ciceri e Tria" (pasta fritta e ceci) ma rischio, io, di farmi friggere dal Ministro e dai burocrati di via XX settembre per colpa di quel Grande ... Fratello che in modo incauto, ma l"uccellino mi ha detto che forse lo ha potuto far volutamente, manda messaggini audio con voce suadente e saccente.Caro Padre Pio cosa racconto ai giovani che attendono un lavoro ed a quelli che, grazie al nostro decreto dignità, potranno avere meno possibilità di rinnovi contrattuali? Santissimo Pio mi sento come il vaso di Terracotta di Don Abbondio tra i vasi di ferro ma ti giuro: io non sono come il Tuo ex collega, io sono coraggioso. Quante preghiere recito ogni giorno prima, durante e dopo il mio ingresso e la mia uscita da Palazzo Chigi. Tra Gigino e Matteuccio ogni giorno è una lotta. Ti prego: suggerisci ai figli di Salvini a convincerlo che tornasse un bravo studente. Come loro sono costretti a far i compiti da soli perché il babbo è sempre in giro, lui studiasse un po" di bon ton istituzionale; dice sempre di tutto, su tutto e tutti, ed io devo saperlo dalle agenzie di stampa ma il Professore sono io ed un buon scolaro deve sempre chiedere al suo insegnante, ecco perché spero che i suoi figli possano dar lui buoni consigli. Spero solo che la sua ruspa, quella che ha ben accolto per i Rom di Pisa, non la usi prima o poi sul mio Governo. Il "carrocciato" è il più pericoloso, non sbaglia quasi mai un"affermazione pur tradendo, e copiando, il programma di Berlusconi. Padre Pio aiutami Tu: come faccio a dire ai quasi 60 milioni di italiani di stare tranquilli se questo simpatico scapestrato nelle ultime ore ha affermato che i restanti 59 pagheranno come sempre e che la flat tax al 15% riguarderà solo >>

 Berlusconi in campo per le Europee "Il manifesto per la libertà" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 4:09:06 PM
Silvio Berlusconi chiama i moderati e come nel '94 lancia una mobilitazione di quella parte degli elettori che si riconosce nei valori di Forza Italia. Intervenendo alla festa azzurra di Fiuggi, il Cav ha distributio il suo "manifesto della Libertà". "Come nel 1994 è l"ora di una grande mobilitazione delle coscienze per noi che rappresentiamo l"Italia seria, onesta, concreta, fattiva. Chiediamo di unirsi a noi anche agli italiani "dell"Altra Italia, quella che oggi non ha una rappresentanza politica, all"Italia che crede nel lavoro, nello studio, nella competenza, nell"impegno", si legge nel documento che ha consegnato ai presenti poco prima del suo discorso. Il Cavaliere ha poi chiesto uno sforzo anche ai giovani che devono essere il motore della nuova avventura politica: "Lo chiediamo per dare una speranza ai giovani, per costruire un futuro diverso per i nostri figli, per realizzare un nuovo grande progetto politico: un centro-destra rinnovato e unito, nel quale possano riconoscersi gli italiani moderati, ragionevoli e di buon senso".Il leader di Forza Italia vuole un Paese nuovamente protagonista anche a livello internazionale: "Vogliamo che quest"Italia sia protagonista della nuova stagione politica, che realizzi, a partire da noi stessi, un profondo rinnovamento, che premi il merito, la capacità e l"impegno. Ancora una volta diciamo ad alta voce Forza Italia. Siamo sicuri che l"Italia migliore vincerà ancora". Infine il Cavaliere, sempre da Fiuggi, ha fatto sapere che tornerà presto in campo con l'appuntamento per le Europee del 2019 candidandosi per la nuova tornata elettorale: "Candidarmi? Penso di sì. È quello che mi chiedono tutti. Se dobbiamo salvare l"Italia bisogna cominciare a fare le cose sul serio". >>

 Di Maio insulta Berlusconi: ?"Ormai ha fatto il suo tempo" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 4:02:24 PM
Un attacco senza precedenti, zeppo di insulti. Luigi Di Maio, ormai rimasto senza argomenti, perde le staffe e attacca a testa bassa Silvio Berlusconi. Lo fa dalla propria pagina Facebook, rispondendo all'intervento del Cavaliere pronunciato alla festa di Forza Italia L'Italia e l'Europa che vogliamo a Fiuggi. "Il capo di Mediaset politicamente ha fatto il suo tempo, oltre ad aver fatto solo danni - scrive il ministro dello Sviluppo economico su Facebook - il suo tentativo di cercare ancora visibilità è ridicolo e va compatito".Alla kermesse organizzata da Antonio Tajani, Berlusconi fa la radiografia delle due anime di governo: "Ci troviamo a fare i conti con questo governo dove ci sono due squadre. Una, la Lega, che si è presentata con il nostro stesso programma, scritto al 95 per cento da noi. L'altra, il Movimento 5 Stelle, che si sta rivelando peggio di quello che noi abbiamo anticipato prima della campagna elettorale". Quindi, punta il dito contro Di Maio e le ricette che, da ministro dello Sviluppo economico, sta portando nel governo. "La risposta del vicepremier grillino è caratteristica del loro dilettantismo - spiega - chiedere al Tesoro più soldi e, di fronte alle resistenze di Giovanni Tria che non vorrebbe sfasciare i conti pubblici, minacciare di cacciarlo". Ai Cinque Stelle il Cavaliere rinfaccia di trattare il ministero dell'Economia "come un bancomat da cui prendere i denari di cui hanno bisogno per finanziale le loro promesse elettorali". "Poichè questi soldi non ci sono, l'unico modo per crearli è fare nuovo deficit - argomenta - questa è semplicemente un'autentica follia, che solo un irresponsabile può pensare di proporre. Questo non tanto perché l'Europa non ce lo permetterebbe, ma perché l'Italia non se lo può permettere - conclude l'ex presidente del Consiglio - se si deve usare il deficit lo si usi per qualche cosa di serio che crei ricchezza, che crei lavoro".La replica di Di Maio non è nel merito del dibattito, ma è gremita di livore e insulti. Citando una delle scene di Non ci resta che piangere, il film interpretato da Roberto Benigni e Massimo Trosi, il vicepremier definisce Berlusconi "apocalittico" per il semplice fatto che ha bollato il decreto Dignità "un disastro" e ha paventato "grossi rischi" con la manovra economica in salsa gialloverde. Quindi l'attacco a testa bassa: "Il capo di Mediaset politicamente ha fatto il suo tempo, oltre ad aver fatto solo danni. La sua preoccupazione oggi come negli ultimi vent'anni non è per l'Italia, ma solo per le sue televisioni". Infine, l'ultima, turpe stilettata: "Il suo tentativo di cercare ancora visibilità è ridicolo e va compatito". Lapidaria la risposta di Berlusconi: "È meglio che si rivolga al portavoce Casalino". >>

 Paolo Savona: "L'Ue dice no? Noi pronti a tutto" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 3:49:32 PM
Il ministro per gli Affari Europei, Paolo Savona ai microfoni di Mezz'ora in più spiega senza giri di parole cosa potrebbe accadere in Italia dopo un "no" sulla manovra da parte dell'Europa. Il ministro traccia la sua profezia: "Spetterà al Parlamento decidere cosa fare ma è necessario un gruppo dirigente pronto a qualsiasi evenienza". Parole che rievocano il famoso "piano B".Poi manda anche un messaggio chiaro dalle parti di via XX Settembre: "Non spetta ai tecnici decidere cosa fare ma alla politica". A questo punto il ministro Savona parla anche dei provvedimenti che dovrebbero entrare in manovra e fa i suoi calcoli: "I 50 miliardi ci sono ma non vengono investiti in Italia, per questo bisogna fare delle riforme ma se convinciamo i mercati e l'Europa ci dà una mano riusciamo a finanziare i nostri piani con i nostri soldi". Savona però non vuole creare allarmismi inutili e così richiama l'Ue ad un altro ruolo: "Nonostante quello che dicono di me - ha continuato - io spero ancora che l'Europa non dia di sé solo l'immagine di essere il guardiano della stabilità". Infine fissa un obiettivo per il governo e per chi deve far quadrare i conti: "Dobbiamo puntare a far salire la crescita deve risalire al 2% - spiega - il nostro gruppo di lavoro è estremamente ragionevole. Io non vedo la discordia che si vede all'esterno". >>

 Aggredita la Abramovic: una tela sulla sua testa >>
Inserita il 23 Sep, 2018 3:40:37 PM
Una brutta avventura per Marina Abramovic che a Firenze è stata aggredita da un uomo in strada. Come mostrano le immagini del video apparso sulla pagina Facebook Artequando l'artista serba, naturalizzata americana, è stata vittima di un vero e proprio assalto da parte di un uomo che le ha spaccato in testa una tela. L'artista sta uscendo da Palazzo Strozzi dove proprio in questi giorni è in corso una sua mostra. L'aggressore non è nuovo ad episodi del genere ed è stato immediatamente fermato dalla polizia.L'aggressore si definisce "artista" e già in passato era stato fermato per gesti violenti. La Abramovic si è rifugiata in un bar di Palazzo Strozzi. Nella clip si sentono le urla del pubblico e l'uomo che aggredisce l'artista. Adesso gli inquirenti cercheranno di capire quali sono i motivi che hanno spinto l'aggressore a fare un gesto simile. >>

 Islam, nuova stretta in Svizzera: un altro Cantone vieta il burqa in pubblico >>
Inserita il 23 Sep, 2018 3:36:19 PM
Il divieto del burqa continua a guadagnare consensi in Svizzera. Dopo la stretta del Canton Ticino, anche il Canton San Gallo ha infatti messo al bando nei luoghi pubblici il velo islamico femminile che copre completamente il volto alle donne. Quasi il 67% dei residenti del cantone nel Nord Est del Paese si è espresso a favore della misura che apre così la strada per seguire l'esempio del Canton Ticino che due anni fa ha introdotto una legge per vietare il burqa in pubblico.Il San Gallo sarà il secondo cantone dopo il Ticino a introdurre il divieto di dissimulare il volto nei luoghi pubblici. La norma anti burqa è stata nettamente accolta oggi dai sangallesi con 83.830 voti contro 36.948. Nella maggior parte dei Comuni il consenso ha spesso superato la soglia del 70%. La revisione della legge sulle contravvenzioni era stata approvata di misura dal parlamento cantonale a fine 2017, grazie al sostegno dei partiti della destra estrema e di centro, ma è stata subito combattuta dalle sezioni giovani di Socialisti, Verdi e Verdi liberali che hanno fatto indire un referendum.Il testo adottato dal legislativo cantonale, che si ispira all'articolo costituzionale già in vigore in Ticino, prevede che chiunque si copra il volto in pubblico sia punibile se "minaccia o mette in pericolo la sicurezza pubblica o la pace sociale o religiosa". L'esistenza di un pericolo in tal senso deve essere valutato caso per caso. La legge sangallese già prevede un divieto di dissimulare il volto, ma limitatamente agli assembramenti che necessitano di autorizzazione, alle manifestazioni e agli eventi sportivi.Lo scorso anno il governo svizzero si era opposto a una norma che vieto il burqa a livello nazionale. "Spetta alle regioni valutare se tale misura sia appropriata", era stata la risposta dell'esecutivo. Gli elettori svizzeri, però, saranno chiamati a esprimersi sulla questione l'anno prossimo, dopo che il Partito del popolo ha raccolto le 100mila firme necessarie a indire il referendum. >>

 Sconti sui preservativi per incentivarne l'acquisto. La proposta dei 5 Stelle >>
Inserita il 23 Sep, 2018 3:16:01 PM
In arrivo una proposta di legge M5S sul "sesso sicuro", con sconti sui preservativi per incentivarne l'acquisto e prevenire malattie e infezioni sessualmente trasmissibili, diventate una vera e propria piaga giovanile.Il testo, primo firmatario il senatore grillino Gaspare Antonio Marinello, formato da due articoli, contiene "Disposizioni in materia di riduzione dell'aliquota Iva sui profilattici maschili e femminili" ed è attualmente in discussione sulla piattaforma Rousseau. L'obiettivo è aumentare i livelli di prevenzione nel tentativo di far diminuire la percentuale di infezioni contratte (dalla clamidia all'Aids), attraverso l'uso del condom con Iva agevolata al 10% rispetto all'attuale 22%.Il costo dell'iniziativa dovrebbe essere di 50 milioni di euro annui a partire dal 2019. Secondo le ultime ricerche, tra le "infezioni maggiormente diffuse" ci sono "candida vaginale, clamidia, herpes genitale, Hiv e Aids, papillomavirus umano, trichomonas vaginalis, pediculosi del pube, sifilide". E i giovani tra 15 e i 24 anni rappresentano "la fascia di età molto più esposta allo sviluppo di queste patologie". Molti ragazzi, infatti, non hanno idea né di come prevenire l'infezione né tantomeno di quali tipi di contraccettivi possano permettere di vivere rapporti sessuali in maniera più serena. "Le malattie e le infezioni sessualmente trasmissibili - avverte Marinello - rappresentano ancora un'emergenza sanitaria, ma se ne parla, purtroppo, ancora troppo poco. L'uso del preservativo rappresenta l'unico metodo di prevenzione" ma "il prezzo in Italia continua ad essere molto elevato a causa anche dell'Iva al 22%".La proposta di leggeSi tratta, spiega l'esponente pentastellato, di "un ddl snello e deciso, una misura per i giovani che ormai si avvicinano sempre più precocemente alla sessualità". L'Istituto superiore di Sanità, "ha specificato che gli agenti responsabili delle infezioni sessualmente trasmesse si sviluppano attraverso qualsiasi tipo di rapporto sessuale (vaginale, anale, orale) per contatto con i liquidi organici infetti (sperma, secrezioni vaginali, sangue, saliva)".Si legge nella "sintesi" di presentazione della pdl che "si stima che più di 500 milioni di persone abbiano un'infezione genitale dovuta a virus herpes simplex, mentre oltre 290 milioni di donne hanno un'infezione da papillomavirus umano, una delle IST più letali". Il '92,9% di chi ha avuto rapporti sessuali completi dichiara di stare sempre attento per evitare gravidanze, ma una quota minore (il 74,5%) si protegge sempre per evitare infezioni e malattie a trasmissione sessuale". La distinzione poi tra contraccezione e prevenzione non è sempre chiara tra i giovani: il 70,7%, infatti, usa il profilattico come strumento di prevenzione, ma il "'17,6% dichiara di ricorrere alla pillola anticoncezionale, collocandola erroneamente tra gli strumenti di prevenzione piuttosto che tra i mezzi di contraccezione".Queste cifre, rappresentano, "in parte la diretta conseguenza della mancanza di qualsiasi forma di educazione alla sessualità nelle scuole, ed in particolare del tabù che continua a limitare l'uso del profilattico che rappresenta l'unico metodo per prevenire tutte le malattie a trasmissione sessuale".L'articolo 2 indica la copertura finanziaria della proposta, che ha un costo di 50 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2019: questa cifra verrà trovata "mediante riduzione dello stanziamento del fondo speciale di parte corrente iscritto, ai >>

 Motogp, Aragon: Marquez al cardiopalma su Dovizioso. Terzo Iannone >>
Inserita il 23 Sep, 2018 2:57:43 PM
Nella giornata di ieri Marc Marquez si era dovuto "accontentare" di un terzo posto dietro la coppia di Ducati formata da Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso. Il campione del mondo in carica e attuale leader della classifica piloti, però, non si è dato per vinto e in gara ha messo in pista tutto se stesso dando vita ad una gara spettacolare grazie anche ad Andrea Dovizioso che ci ha provato dall'inizio alla fine a mettere i bastoni tra le ruote al classe '93 che alla fine ha resistito a tutti gli attacchi e si è portato a casa una vittoria importante per la conquista del mondiale piloti. La gara è stata condizionata, pronti via, dalla caduta di Jorge Lorenzo che ha gettato malamente alle ortiche la possibilità di vincere in casa dopo la pole conquistata ieri.Dovizioso ha chiuso dunque in seconda posione davanti a un altro italiano, Andrea Iannone in sella alla sua Suzuki. Quarto posto per Alex Rins davanti ad altri due spagnoli, ovvero Daniel Pedrosa, quinto sul traguardo ed Espargaro sesto. Settimo posto per Danilo Petrucci in sella alla Ducati, solo ottavo Valentino Rossi che ha recuperato dieci posizione essendo partito dalla diciottesima piazza viste le disastrose qualifiche di ieri. A completare la top ten Miller, nono, e Maverick Vinales decimo. In classifica generale Marquez allunga ancora sui suoi inseguitori e ora può amministrare 72 punti su Dovizioso secondo, e 87 su Rossi terzo nella generale. >>

 Allegri-Ambra nozze in arrivo: il tecnico della Juventus ha già fatto la proposta >>
Inserita il 23 Sep, 2018 2:31:40 PM
La Juventus sta andando a gonfie vele in questa primissima parte di stagione con Massimiliano Allegri che può essere ampiamente soddisfatto dei suoi ragazzi che hanno ottenuto cinque vittorie su cinque: quattro in campionato e una in Champions League. Il tecnico toscano, in questi anni, ha fatto delle cose egregie sulla panchina bianconera, ha vinto quattro Scudetti consecutivi, svariate Coppe Italia e Supercoppe Italiane, ed ha raggiunto due finali di Champions League, poi perse contro il Barcellona nel 2015 e contro il Real Madrid nel 2017. L'obiettivo della Juventus è quello di riportare a Torino la Champions League e Allegri sa bene che dovrà fare le cose per bene per poter raggiungere questo ambito traguardo.Se sul rettangolo di gioco e dunque professionalmente parlando le cose vanno a gonfie vele, in amore le cose vanno ancora meglio dato che l'ex allenatore del Milan sta per convolare a nozze con la compagna Ambra Angiolini. I due fanno coppia fissa da tempo e secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport Max avrebbe già conosciuto i genitori dell'ex diva di Non è la Rai, in più avrebbe già fatto anche la proposta dato che la coppia, insieme alla figlia maggiore di Allegri Valentina, sarebbe stata immortalata in un noto ristorante milanese con al dito un solitario favoloso. La relazione tra i due va avanti da poco più di un anno e finalmente, a breve, convoleranno a nozze mettendo nero su bianco sulla loro storia d'amore. >>

 Salvini: "Aquarius ha recuperato altri 50 immigrati. Denuncio chi aiuta gli scafisti" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 2:28:14 PM
Aquarius è tornata in mare, ha cambiato nome in Aquarius 2 (pensando di farla franca), ha cambiato bandiera, ma Panama l'ha subito scaricata e ha ricominciato la sua attività. Però il suo comportamento, che già Gibiliterra aveva denunciato nelle scorse settimane ("La nave deve sospendere le operazioni e tornare alle stato originale di registrazione come nave oceanografica"), sta irritando (di nuovo) anche il ministro dell'Interno italiano.E Matteo Salvini non lo nasconde di certo. "Denuncerò per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina chi aiuta gli scafisti - ha affermato a chiare lettere il leader della Lega -. Nelle ultime ore i trafficanti hanno ripreso a lavorare, riempiendo barchini e approfittando della collaborazione di qualche Ong. Tra queste c'è Aquarius 2, che poco fa ha recuperato 50 persone al largo di Zuara".Salvini non ha dubbi: scafisti, trafficanti di uomini e Ong devono essere fermati. Ma soprattutto devono rispettare le regole. Cosa che Aquarius 2 non sta facendo. Solo due giorni fa, infatti, la nave di Msf ha recuperato nelle acque libiche un barchino con a bordo 11 migranti, infischiandosene delle indicazioni della Gurdia costieria libica.Nel suo intervento, quindi, il leader del Carroccio denuncia che anche "altri due gommoni, con a bordo 100 immigrati ciascuno, sarebbero in navigazione". Insomma, Aquarius 2 sta "intralciando i lavori della guardia costiera libica" e sta riportando il caos. "Pensare che, dopo il caso Diciotti, le partenze dalla Libia si erano azzerate - continua Salvini -. Aquarius 2 ha intralciato il lavoro della guardia costiera libica, ignorando le indicazioni. Secondo alcuni quotidiani, Aquarius 2 sta per essere cancellata dai registri navali di Panama (dopo aver subìto la stessa decisione da Gibilterra) perché 'è illegale e non rispetta le procedure'. Anche l'altro giorno si era rifiutata di collaborare con la guardia costiera libica".E dopo questa premessa arriva l'affondo finale del ministro Salvini: "Possono cambiare nome e bandiera altre mille volte: ma per questi signori i porti italiani restano chiusi". In Italia Aquarius 2 non sbarca. >>

 La moglie di Bonolis (ancora) nella bufera. Le borse di Chanel fanno infuriare il web >>
Inserita il 23 Sep, 2018 2:28:08 PM
Sonia Bruganelli è finita (di nuovo) nella bufera. Il motivo? La moglie di Paolo Bonolis ha osato pubblicare sui social una foto delle sue borse griffate e immediatamente ne è nato un caso di stato. Il web si è subito scagliato contro di lei dicendogliene di peste e corna. È vero, nell'immagine ci sono decine di borse di Chanel. Preziosissime. Ma è anche vero che la cattiveria del pubblico è stata davvero devastante.E di questo Sonia Bruganelli se ne è infischiata, nonostante in passato sia stata già "aggredita" per il bancomat e per i voli con i jet privati. E tra l'altro - ricordiamolo - la moglie di Bonolis non ha mai nacosto di provocare la rete. Più le trovano da dire, più lei rincara la dose con foto e video. Una sorta di divertimento.Ma torniamo alle borse (bellissime) di Chanel. "L"ordine che piace a me", scrive a corredo della sua foto. E qui giù di commenti. "Ma vai a correre. Esibizionista. Vergognati", scrive uno. E un altro: "Non ti smentisci mai. Un altro schiaffo a noi e alla povertà, megalomane". Visualizza questo post su Instagram L"ordine che piace a me #addicted #noinvidiosi #pleasefashion Un post condiviso da Sonia Bruganelli (@soniabrugi) in data: Set 16, 2018 at 8:27 PDT >>

 Il ritorno dello sceriffo: De Luca ferma nigeriano davanti al market >>
Inserita il 23 Sep, 2018 1:57:43 PM
Anche se solo per qualche minuto, ieri il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca è tornato a vestire i panni dello "sceriffo", un appellativo che si era guadagnato quando da sindaco di Salerno coordinava e, in qualche occasione, partecipava in prima persona ad operazioni come sgomberi e controlli del territorio contro la prostituzione e la micro criminalità.Un impegno per la legalità che non ha mai dimenticato tanto che, nei giorni scorsi, ha polemizzato anche contro i vertici del suo stesso partito in merito alla delicata questione dell"immigrazione. De Luca, infatti, senza troppi giri di parole ha denunciato l"esistenza di bande di nigeriani che occupano il territorio. Una situazione insostenibile, questa, che crea paura ed un profondo senso di insicurezza tra la popolazione.E, così, ieri dalle parole è passato ai fatti bloccando personalmente uno straniero che stazionava all"esterno di un supermercato a Salerno, consegnandolo poi alla polizia municipale. Da quanto si apprende, mentre percorreva in auto via Gian Vincenzo Quaranta, strada situata a pochi passi dalla centralissima piazza XXIV Maggio, il Governatore ha notato un extracomunitario che, con fare sospetto, era fermo dinnanzi ad un supermercato. A quel punto, senza pensarci troppo, De Luca ha fatto accostare la vettura di servizio, è sceso di corsa e si è lanciato contro il sospetto impegnato in attività di accattonaggio.Le spiegazioni fornite dallo straniero non lo hanno convinto e, così, lo "sceriffo" ha chiamato i vigili urbani che, non potendo identificare l"uomo sul posto perché privo di documenti, hanno disposto ulteriori accertamenti al comando di via dei Carrari.Dalle indagini è emerso che l"extracomunitario è un 28enne nigeriano, incensurato e privo di permesso di soggiorno, ospite in un centro di accoglienza a Sicignano degli Alburni, nel Salernitano. Con gli elementi acquisiti, il giovane è stato multato e denunciato. >>

 Tiberio Timperi: "Bestemmia? Dio perdona, i social no..." >>
Inserita il 23 Sep, 2018 1:33:23 PM
Tiberio Timperi si racconta e lo fa in un'intervista al Corriere della Sera in cui parla della sua nuova avventura a "La vita in diretta" e del suo passato professionale. Il conduttore qualche tempo fa finì nella bufera per una bestemmia pronunciata davanti alle telecamere. Un gesto per cui si è scusato abbondantemente ma che a quanto pare non è stato dimeticato dal fronte di odio che a volte corre sul web: "Mi crocifiggono ancora per questo. Ho sbagliato, ho pagato, ho chiesto scusa. Per quanto ancora dovrò essere flagellato? Dio perdona, i social no". Poi parla anche del fuorionda della sua compagna di viaggio, Francesca Fialdini, che ha definito "uno schifo" il copione: "Il problema è che il fuorionda di Francesca (Fialdini) è stato estrapolato senza contestualizzarlo. Era detto con il sorriso, con l"esagerazione tra persone in confidenza. Un classico caso di disfemismo, ovvero quando si sostituisce una parola con un"altra sgradevole, che però nel contesto acquisisce un altro valore. Conta il sorriso, la smorfia del volto. Allargo il discorso. Sbagliamo tutti, nessuno è perfetto, ma in Rete non c"è il diritto all"oblio. Se fai un errore rimani marchiato con quell"errore al di là di tutte le cose buone che invece fai".Infine parla dei moneti migliori e peggiori della sua carriera: "Quando mi hanno assunto a TeleMontecarlo è stato il più bello, ma l"ho capito dopo. È sempre così, la felicità la vivi in differita, il dolore lo provi in diretta. Eravamo liberi e quanto lo fossimo l"ho capito dopo. L"occasione persa è stata L"elogio della qualità, un programma di prima serata bello, pazzo e ambizioso, ma che non andò come doveva". >>

 Chieti, coniugi rapinati in villa: tagliano l'orecchio alla donna >>
Inserita il 23 Sep, 2018 1:14:15 PM
A Chieti scene da Arancia Meccanica, durante una rapina in villa.Secondo una primissima ricostruzione, sembra che verso le 4 di notte alcuni malviventi abbiano fatto irruzione in una villa a Carminiello di Lanciano, in provincia di Chieti. Erano in quattro, incappucciati e col volto coperto, si sono introdotti in casa da una finestra, dopo aver tagliato la recinzone. Poi hanno aggredito moglie e marito, svegliandoli a spintoni e legandoli con delle fascette. L'uomo, Carlo Martelli, 69enne chirurgo cardiovascolare in pensione, è stato malmenato violentemente, mentre alla moglie, Niva Bazzan, è stato amputato il lobo di un'orecchio, dato che i coniugi, ancora semi addormentati, non avevano risposto velocmente alle loro richieste. Il figlio disabile della coppia è rimasto illeso, nonostante fosse in casa: i criminali hanno messo a soqquadro la sua stanza, ma non l'hanno toccato.Dopo essersi fatti consegnare bancomat, carte di credito e contanti, uno dei malviventi sarebbe andato a prelevare il denaro, mentre i complici tenevano in ostaggio la coppia. Poi, dopo un paio d'ore, i malviventi sarebbero fuggiti a bordo di una Fiat Sedici di proprietà del chirurgo, come riportato dal Gazzettino. Verso le 6 del mattino, i padroni di casa sono riusciti a liberarsi e a lanciare l'allarme, ma i criminali avevano già effettuato alcuni prelievi dalle carte. La coppia è stata trasportata in ospedale, ma non sarebbe in pericolo di vita. Sulla vicenda indaga la polizia.Il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, ha espresso grande preoccupazione in merito alla vicenda, perché "quanto accaduto la scorsa notte è una barbarie che non ha precedenti nel nostro territorio". Per di più, la brutalità con cui i malviventi hanno colpito i due coniugi "è indegna di un Paese civile e merita la risposta più celere possibile da parte delle forze dell'ordine e degli organi di giustizia". >>

 Maltempo in arrivo: "Ultime ore d'estate, poi crollo delle temperature" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 1:04:47 PM
Questo che sta per finire è l'ultimo weekend di sole. Da martedì 25 settembre di fatto cambierà tutto. Le temperature saluteranno l'autunno con un crollo di almeno 10 gradi su quelle attuali. Un vero e proprio ribaltamento del fronte climatico che porterà rapidamente ad una inversione di tendenza su tutta la Penisola. Le temperature da martedì scenderanno sotto i 20 gradi e tronerà anche la neve sui tratti degli Appennini tra i 1200 e i 1300 metri. Come riporta ilmeteo.it, sta per arrivare una frote massa di aria fredda dal nord dell'Atlantico che colpirà principalmente il Mediterraneo. Da domenica sera inizierà una graduale diminuzione delle temperature nel Nord Italia.Lunedì pomeriggio il maltempo arriverà su Marche, Umbria e Abruzzo. Nella giornata di martedì invece arriverà l'autunno con maltempo anche su Sicilia e Sardegna. Nei prossimi sette giorni si registreranno rovesci e temporali da Nord a Sud. L'estate dunque finirà molto probabilmente questa sera. Le temperature che scenderanno sotto soglia 20 gradi daranno il via alla stagione autunnale. >>

 Distrugge palco di Max Gazzé ?Poi immigrato pesta gli agenti >>
Inserita il 23 Sep, 2018 12:43:59 PM
Gli agenti della Polizia di Stato in servizio a Matera, dopo momenti ad altissima tensione, hanno arrestato un immigrato di 22 anni originario del Niger per violenza, resistenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e porto in luogo pubblico di strumenti atti ad offendere.Lo straniero, in possesso di un regolare permesso di soggiorno, per motivi ancora da chiarire intorno alle 14 di giovedì si è introdotto in un cantiere nel Parco del Castello, punto dove si stava allestendo del palco in vista del concerto del noto cantante Max Gazzè, danneggiando le infrastrutture presenti.L"uomo, per fortuna, è stato notato da alcuni cittadini che hanno subito allertato le forze dell"ordine denunciando quanto stava accadendo davanti ai loro occhi. All"arrivo di una volante, l"immigrato invece di calmarsi si è subito diretto in modo minaccioso verso gli agenti imbracciando un bastone in legno con il quale, in preda alla furia, ha colpito il veicolo di servizio danneggiando uno specchietto retrovisore.Non contento, l"africano ha aggredito uno dei poliziotti provando, poi, a dileguarsi. Ma la sua fuga è durata poco perché è stato subito fermato dagli agenti di un"altra volante che, nel frattempo, era giunta sul posto per dare man forte ai colleghi. Il nigeriano, così, dopo essere stato reso inoffensivo è stato condotto in Questura.Nel corso delle indagini è, inoltre, emerso che il 22enne aveva precedenti penali per furto ed altri reati. Dopo le consuete procedure di identificazione, il giovane è stato arrestato e portato in carcere a disposizione dell"Autorità Giudiziaria. Il poliziotto ferito nella violenta colluttazione, invece, è stato costretto a ricorrere alle cure dei medici, riportando lesioni giudicate guaribili in sei giorni. Un cittadino nigeriano di 22 anni ha seminato il panico a #Matera nel Parco del Castello.L"uomo era in possesso di un bastone e minacciava i passanti. Anche quando sono arrivati gli agenti di polizia ha opposto resistenza.(Aggiornamenti @RemoCroci)#QuartoGrado pic.twitter.com/WzGzXhTEvI- Quarto Grado (@QuartoGrado) 21 settembre 2018 >>

 Berlusconi: "Salvini? Frasi sgradevoli Pericoloso sforare deficit" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 12:40:33 PM
Silvio Berlusconi interviene alla festa di Forza Italia "L'Italia e l'Europa che vogliamo" a Fiuggi e parla delle politiche portate avanti dal governo gialloverde: "Ecco, ci troviamo qua a fare i conti con questo governo dove ci sono due squadre. Una, la Lega, che si è presentata con il nostro stesso programma, scritto al 95 per cento da noi. L'altra, il Movimento 5 Stelle, che si sta rivelando peggio di quello che noi abbiamo anticipato prima della campagna elettorale", ha affermato il Cav alla kermesse organizzata da Antonio Tajani. Inevitabile poi un commento sul caso Rocco Casalino che ha minacciato "purghe" in via XX Settembre: "L'uscita di Casalino... In una democrazia il signor Casalino dovrebbe stare già fuori con la valigia in mano". Poi ha messo nel mirino i grillini di governo definendo lo stesso esecutivo "nemico delle imprese": "Se quanto annunciato dai 5 stelle sui tetti alla pubblicità nelle tv venisse messo in pratica farebbe chiudere il giorno dopo la stessa Mediaset".Critiche dure anche al Decreto Dignità voluto soprattutto dal Movimento Cinque Stelle: "Il decreto dignità ha distrutto la fiducia delle imprese, e i risultati si vedono: tutti gli indicatori economici negli ultimi mesi sono cambiati in peggio; sono calati i consumi, è calata la crescita, sono calate le esportazioni. Questi non sono solo freddi dati statistici, significa che la vita quotidiana degli italiani nei prossimi mesi subirà un peggioramento, ci saranno meno lavoro, meno benessere, meno opportunità". Poi il Cavaliere ha parlato della manovra che si appresta a varare il governo: "Se con la legge di bilancio prossima dovessero introdurre un aumento del deficit rispetto a quanto concordato con l'Europa le agenzie di rating ci declasserebbero" e "sarebbe un disastro. Purtroppo quello che io ho sentito dalla Bce è che questo rischio è molto elevato". Infine Berlusconi ha anche parlato dei rapporti tra Forza Italia e Lega: "Il signor Salvini ha delle uscite che non sono gradevoli e accettabili da parte nostra. Essendo al governo la scusa che abbiamo reso pubblica è che non deve far scoppiare un diverbio con i 5stelle, un diverbio che noi aspettiamo e auspichiamo anche presto. La coalizione di centrodestra è l"opzione definitiva di questi tre partiti nel futuro". Conclude ribadendo che alle prossime elezioni sarà in campo "per salvare il Paese". >>

 Sesso e contraccettivi restano ancora un tabù in famiglia >>
Inserita il 23 Sep, 2018 12:31:11 PM
Sesso e contraccettivi sono ancora argomenti difficili da affrontare tra le quattro mura domestiche. L"Indagine condotta dal Ministero della Salute in occasione della terza Giornata sulla salute riproduttiva, rivela che gli adolescenti italiani hanno la loro "prima volta" tra i 16 e i 17 anni. Sarebbe in crescita tra i ragazzi l"uso del preservativo e di altri contraccettivi. Rispetto a un"indagine fatta nel 2010, resterebbe uguale la percentuale di coloro che non usano alcun metodo contraccettivo, il 10%, mentre sarebbero in aumento l"uso del preservativo, il 77%, ma anche quello del coito interrotto, il 26%, e del calcolo di giorni fertili, l"11%.L"indagine condotta è stata rivolta sia a persone in età fertile, sia ai sanitari, come pediatri, ginecologi, ostetrici, andrologi e urologi. Poco meno del 75% delle studentesse ha già fatto una visita ginecologica, mentre solo un ragazzo su 4 sarebbe andato almeno una volta dall"andrologo. Sempre le ragazze sono una percentuale nettamente superiore, il 34%, rispetto ai coetanei, il 13%, per essersi rivolte a un consultorio familiare. Parlare in famiglia di argomenti riguardanti il sesso sarebbe ancora un tabù, solo il 10% degli intervistati parlerebbero in casa di tali argomenti in modo approfondito.Difficilmente gli adolescenti riescono a fare domande ai genitori su malattie sessualmente trasmissibili o su metodi contraccettivi da usare. Il 94% dei ragazzi ritiene debba essere la scuola a fornire queste informazioni e dare un supporto a coloro che lo chiedono. Solo il 22% vorrebbe che fossero gli stessi professori a parlare di sesso, mentre il 62% degli alunni preferirebbe avere personale specializzato esterno alla scuola frequentata. Quasi l"80% degli adolescenti ritiene che l"età giusta per diventare genitori sia prima dei trentanni, solo il 7% non vede nel suo futuro la possibilità di avere figli. I motivi per rinviare o addirittura rinunciare ad avere prole, sono essenzialmente legati a problemi economici e lavorativi, nonché al poco sostegno da parte dello Stato. Seguono motivi come la mancanza di un partner, il 26%, problemi di salute, il 17%, o alla difficile gestione familiare, il 12%. >>

 Attacco choc della dem a Salvini: "Porti in Aula malato con l'ictus" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 12:09:45 PM
Ancora un attacco choc alla Lega. A finire nel mirino questa volta sono Matteo Salvini e Umberto Bossi. L'attacco duro arriva dalla dem Patrizia Prestipino che su Twitter ha commentato le recenti vicende giudiziarie della Lega legata ai 49 milioni di euro che il Carroccio dovrà restituire. Nel mirino della parlamentare è finito soprattutto il Senatùr, Umberto Bossi. In un tweet di fuoco la Prestipino scrive: "Perché #Bossi, con quello che ha combinato, è stato riportato dalla Lega in senato? Per par condicio, #Salvini scelga un pensionato o un italiano colpito da ictus non abbiente e lo faccia senatore. Salverebbe almeno la coscienza, se non è capace di salvare la faccia #LegaLadrona". Parole che non hanno bisogno di commenti e che hanno fatto infuriare gli stessi follower della dem: "Pensavamo avessi toccato il fondo, ti avevamo concesso il beneficio del dubbio quando hai commesso altri scivoloni. Ma ora, in maniera recidiva, stai dimostrando che non sei assolutamente in grado di rappresentare il @pdnetwork in Parlamento e quei pochi elettori rimasti a Roma", si legge tra i commenti al tweet. Insomma adesso il Pd (alla frutta) passa agli insulti...Perché #Bossi, con quello che ha combinato, è stato riportato dalla Lega in senato? Per par condicio, #Salvini scelga un pensionato o un italiano colpito da ictus non abbiente e lo faccia senatore.Salverebbe almeno la coscienza, se non è capace di salvare la faccia #LegaLadrona- Pat-rizia Prestipino (@patriziaprestip) 22 settembre 2018 >>

 Mara Venier e quel racconto hot: "Lui me la faceva sentire e poi..." >>
Inserita il 23 Sep, 2018 11:14:33 AM
Siparietto hot a Tale e Quale show. Nel corso dell'ultima puntata tra gli ospiti in studio nella giuria c'è Mara Venier. La conduttrice di Domenica In è scatenata e così commentando l'esibizione di uno dei concorrenti si è avventurata in un racconto "hot" che lo stesso Carlo Conti ha cercato di censurare. Protagonista del racconto della Venier è la canzone "Se telefonando". La conduttrice afferma che quando è uscita la canzone si dedicava a storie fugaci con ragazzi conosciuti da poco.E proprio uno di questi usava la canzone resa celebre da Mina per sedurre la Venier: "Il tipo me la faceva sentire e pomiciavamo". Poi arriva l'intervento di Carlo Conti che ferma il racconto della conduttrice. La Venier ha abituato i suoi fan alla sincerità Il suo personaggio non conosce filtri e così anche a Tale e quale show ha voluto essere se stessa rivelando un episodio del suo passato. In Rete in tanti hanno apprezzato la sincerità della conduttrice che con ironia ha voluto sottolineare come spesso una canzone possa essere fondamentale per far nascere un rapporto tra due persone... >>

 Fa una pedicure nella vasca dei pesci, ma contrae un batterio. Amputato il piede >>
Inserita il 23 Sep, 2018 11:11:48 AM
Sicuramente la Thailandia è una bellissima terra da scoprire, da immergersi completamente, ma bisogna fare attenzione.Quello che è successo alla giovane australiana Victoria Curthoys ne è un chiaro esempio. La ragazza, infatti, si è fatta conquistare dalle usanze del posto e ha deciso di sottoporsi a una delle più diffuse pratiche di bellezza. Quale? Quella dell'immersione dei piedi in una vasca con i pesciolini che mangiano la pelle morta. Una pedicure alternativa, ma molto in voga.Nulla di strano, quindi, verrebbe da commentare se non fosse per un particolare. Proprio in questa vasca ha contratto un batterio noto come shewanella. Così è iniziata una tragedia, un calvario fatto di febbri da cavallo e vertiginosi capogiri. E visto che la situazione non sembrava migliorare, la18enne ha deciso di rivolgersi a degli specialisti, i quali hanno constatato che parte del piede della ragazza era già in cancrena, e salvarle la vita imponeva l'amputazione delle dita dell'arto.Uno choc per Victoria che ora si trova con un piede amputato per colpa di una pedicure. Molto in voga. >>

 Temptation Island Vip, ecco tutte le coppie che si sono lasciate. L'indiscrezione >>
Inserita il 23 Sep, 2018 10:26:16 AM
Martedì 25 settembre andrà in onda la seconda puntata di Temptation Island Vip, ma essendo già tutto registrato in rete circolano già le prime indiscrezioni.Dopo i litigi, i falò anticipati e i tradimenti, a tutto il pubblico interessa soltanto sapere una cosa: quali sono le coppie che si sono lasciate? Dalla prima puntata è veramente difficile come andrà a finire, ma ora arrivo le indiscrezioni. Stando a quanto diffuso da Gossip Tv Official, possiamo già sapere chi è riuscito ad uscire insieme da Temptation Island Vip.Stando a quanto rivela la pagina Instagram, quindi, ad essere rimasti insieme sarebbero soltanto: Andrea e Alessandra e Nilufar e Giordano. Mentre avrebbero deciso di rompere sulle spiagge di Temptation Island Vip: Valeria Marini e Patrick Baldassari, Sossio e Ursula, Stefano Bettarini e Nicoletta Larini. Ricordiamo che gli Esposito sono uscite insieme alla prima puntata. Se queste indiscrezioni verranno confermate sono davvero un bel colpo... Intanto sui social, c'è già chi scrive Bettarini e la Larini sono stati pizzicati insieme. >>

 Santarelli, foto con le dottoresse Arrivano gli insulti e lei si sfoga >>
Inserita il 23 Sep, 2018 10:25:20 AM
Elena Santarelli continua la sua battaglia da mamma memntre segue con attenzione le cure che vengono prestate al suo piccolo Giacomo. Da mesi la showgirl aggiorna i suoi fan sulla salute del piccolo ma spesso deve fare i conti con chi riversa sul web valanghe di odio. Proprio qualche giorno fa la Santarelli ha condiviso su Instagram una foto che la ritrae in compagnia di due dottoresse che seguono Giacomo. Puntuali sono arrivati i commenti dei suoi follower: "l mondo dell'ospedale non è il mondo dello spettacolo, è un mondo umile e se vuoi ringraziare i medici, che non fanno altro che il loro lavoro, seguendo la loro vocazione, non c'è bisogno di renderlo pubblico".Ma la showgirl non lascia correre e risponde per le rime: "Invece serve. Hai visto foto di mio figlio senza capelli? Hai visto foto di mio figlio mentre fa la chemio? Hai mai visto una foto in cui piango e cerco di fare pena alla gente?...Io porto il sorriso perché è il mio più bel vestito". Poi la Santarelli si sfoga ancora più duramente e aggiunge: "Mi sale un nervoso e non dovrei... Sempre con questa storia del vip e del povero comune mortale. In quel reparto siamo mamma Elena e papà Bernardo, come tutti gli altri. Siamo tutti uguali. Non do loro la mancia a fine giornata. Sono carine con tutti i bambini e i loro genitori". In tanti però si sono schierati dalla sua parte mandandole un messaggio di affetto e sostenendola in questa battaglia. La più difficile. >>

 Salvini avverte (ancora) Tria: "Il deficit non è un problema" >>
Inserita il 23 Sep, 2018 8:08:59 AM
Matteo Salvini avvisa ancora una volta il ministro dell'Economia, Giovanni Tria. Il leader della Lega manda un messaggio chiaro in vista della legge di bilancio: "Il deficit non è un problema". Non usa giri di parole e in queste ore calde per il Tesoro alle prese con gli attacchi di Casalino, le parole di Salvini di fatto riportano via XX Settembre nuovamente sulla strada della ricerca delle coperture per finanziare la manovra."La legge di bilancio? Una cosa è importante: che sia coraggiosa. Se lo sarà, e lo sarà, gli zero virgola di deficit in più non conteranno niente". Poi marca la differenza tra questo governo e le manovre di quelli precedenti: "Non possiamo mai dimenticarci un numero: le manovre soffocanti hanno aumentato il debito di 250 miliardi in cinque anni. Ormai è chiaro: se il paese non cresce, il debito aumenta. Se cresce, il debito si riduce. Se fossi in Tria, chiederei a Salvini e Di Maio di fare spese intelligenti", spiega in un'intervista al Corriere. Inevitabile un commento sulle esternazioni choc di Casalino: "Credo sia stato incauto. Ma nessuno minaccia nessuno. Quello che vogliamo dire, noi lo diciamo con il sorriso". Infine annuncia tagli alla Sanità anche contro il parere di Di Maio: "Lui dice la "sanità non si tocca", ma gli sprechi si devono toccare e i costi standard saranno importanti sotto questo punto di vista. Mi accusano di sprecare sulle pensioni, ma lei lo sa che noi paghiamo un miliardo all"anno di pensioni sociali sui ricongiungimenti famigliari? Persone che arrivano senza aver mai pagato un euro di tasse e si prendono la pensione? E con il dl del ministro Bongiorno ci sono amplissimi margini di recupero di risorse e produttività anche nella pubblica amministrazione". >>

 Il cibo del futuro verrà stampato in 3d grazie a un ricercatore italiano >>
Inserita il 22 Sep, 2018 3:06:35 PM
Dopo l'errore commesso da Giuseppe Scionti, ingegnere biomedico nel Politecnico della Catalogna, anche il Fao si è interessato alla sua scoperta di un cibo alternativo a quello tradizionaleNel Politecnico della Catalogna, nei laboratori biomedici, generalmente si studia su come si possano ricreare i tessuti e addirittura gli organi umani da impiantare nelle operazioni future. Il ricercatore italiano si stava cimentado nella stampa in 3d di un orecchio umano. L'orecchio è riuscito talmente bene che l'ingegnere ha dichiarato quanto segue a Repubblica:"I colleghi ci scherzavano sopra: che schifo, cos"è quella cosa? Non avevano tutti i torti: allo stato attuale non è possibile trapiantare un orecchio artificiale".Il settore della cosiddetta "carne sintetica" è qualcosa che viene inseguita da sempre, ogni anno paesi come Cina e Stati Uniti compiono passi da gigante e investono molte risorse in questo settore visto che a causa della loro immensa popolazione l'impatto ambientale della carne è enorme. Quindi, in futuro si dovrà necessariamente trovare una forma alternativa di cibo. Emissioni di gas serra e consumo delle risorse sono le prime delle cause che contribuiscono a danneggiare il nostro paese, la terza causa potrebbe essere l'amore dell'essere umano per la carne come bistecca e petti di pollo. Si deve quindi trovare una via alternativa, e Scionti ci è andato davvero tanto vicino con il suo orecchio creato in laboratorio:"Grazie a una particolare tecnica mista ereditata dalla biomedicina, le proteine vegetali possono essere organizzare a livello nanometrico come se fossero fibre muscolari. Si può così ottenere una bistecca stampata in 3D con la consistenza fibrosa tipica della carne animale. Del tutto priva di OGM". Lo stesso ingegnere, però, ammette che siamo lontanissimi dal ricreare un muscolo complesso. È però possibile creare una sua semplificazione. E per semplificazione si intende proprio cibo, infatti come Sciolti dice:"chi mangia un petto di pollo non si interessa se questo possa contrarsi o meno, semplicemente lo azzanna".Ci sono aziende che stanno iniziando già ad investire su questo tipo di prodotto. Oggi la Novameat ricrea in laboratorio petti di pollo e bistecche di manzo, entrambe per essere create richiedono almeno 40 minuti ma si prospetta un futuro industriale che abbatterà drasticamente i tempi di creazione. E, oltre ai tempi verranno abbattuti anche tutti i costi. Un chilo di carne, in futuro, potrebbe costare anche soltanto 20 centesimi.La Fao si è immediatamente dichiarata interessata dicendo che la carne sintetica può:"contribuire a contrastare la carenza di specifici nutrienti nei Paesi in via di sviluppo. La sua distribuzione sarebbe più pratica ed efficace rispetto a quella degli attuali beveroni, peraltro difficili da far accettare alla popolazione". >>

 Laureati in crisi: 4 su 10 senza lavoro o sottopagati >>
Inserita il 22 Sep, 2018 1:58:46 PM
Laureati in crisi, almeno in Italia. Secondo i dati dell"Osservatorio statistico dei consulenti del lavoro su microdati Istat, nel 2017 su oltre 1,7 milioni di trentenni con laurea, il 19,5% sarebbe senza lavoro e non va meglio per chi di loro ha trovato un"occupazione, ben il 19% occupa una posizione lavorativa non consona al proprio grado di istruzione. Il 61,5% dei laureati riesce invece a lavorare usando fortunatamente il foglio di carta che hanno duramente ottenuto con sacrificio. In ogni caso essere laureati ha i suoi vantaggi, i trentenni che possono sfoggiare il titolo di dottore hanno trovato un lavoro rispetto ai diplomati coetanei di otto punti percentuali in più, e di 24 punti percentuali rispetto ai coevi con la sola licenza media. Lo studio condotto chiarisce come le prospettive d"inserimento sul mercato "migliorano per coloro che hanno raggiunto almeno un titolo secondario superiore" fino a essere "massime per chi giunge a conseguire un titolo universitario"". Specie nel mezzogiorno sarebbero le donne trentenni con un livello di istruzione elevato ad avere un vantaggio superiore. Il tasso di disoccupazione dei laureati nel 2017, a prescindere dall"età, era del 6,5% contro il 4,6% di quello dell"Unione Europea.Il percorso di studi scelto all"università è però fondamentale per poter, una volta terminato l"iter scolastico, trovare lavoro più facilmente. Le facoltà scientifiche sarebbero le migliori nelle quali investire le proprie energie intellettuali. Record negativo per i laureati in lingue, meno del 50% avrebbe trovato un"occupazione consona al suo titolo accademico. Anche la differenza di salario tra laureati e non è abbastanza netta: 1,632 euro per chi vanta una laurea, contro i 1,299 euro dei diplomati e 1,139 di coloro che hanno solo la licenza media. Lo studio però segnala che un giovane psicologo guadagnerebbe in media 1,351 euro mensili, solo 52 euro in più rispetto al compenso di un coetaneo diplomato. Medicina e Ingegneria restano le lauree maggiormente retribuite, 1,850 euro la paga di un ingegnere e 1,869 quella di un medico. Praticamente 550 euro in più rispetto ai diplomati. >>

 Avvistata la scia di un meteorite a Ventimiglia >>
Inserita il 22 Sep, 2018 1:30:43 PM
Il frammento di un meteorite, che tra le 21 e le 22 dello scorso 21 settembre ha attraversato i cieli di parte dell'Italia, è stato immortalato da una telecamera situata a Capo Mortola di Ventimiglia. Un frame del filmato è stato successivamente acquisito dall'Associazione Ricerca Italiana Aliena (Aria), dell'ufologo savonese Angelo Maggioni. "Nell'immagine - spiega Maggioni - si può, in effetti, osservare un oggetto luminoso con scia proprio verso la fascia oraria indicata. Il bolide che ha evidente direzione verso la Corsica, ha suscitato parecchio interesse e spettacolo".Prosegue Maggioni: "Non sono rari i passaggi di questi bolidi che fortunatamente si frammentano prima di toccare terra e dunque non causano danni, se non un pò di spavento e tanto spettacolo". Più raro, invece, è riprendere la scia. L'ultimo caso di ricadute significative al suolo con effetti anche piuttosto gravi è quello della Russia, di Celiabinsk del febbraio 2013, quando dopo l'esplosione in atmosfera numerosi detriti anche di grosse dimensioni raggiunsero il suolo provocando 1400 feriti e danneggiando più di 7000 edifici. "Per segnalazioni anche di oggetti non convenzionali - conclude Maggioni - è possibile contattare l'associazione alla mail inforicercaaliena@gmail.com". >>

 Uruguay-Tabarez, la storia d'amore continua: sarà ct fino al 2022 >>
Inserita il 22 Sep, 2018 12:36:26 PM
Oscar Washington Tabarez è un grande combattente, un uomo di sani principi, un'amante del calcio e una persona molto coraggiosa. L'ex allenatore di Milan e Cagliari, infatti, in accordo con la Federazione uruguaiana, ha deciso di rinnovare il suo contratto con la Celeste fino al 2022, quando avrà 75 anni. Tabarez guida l'Uruguay ormai dal 2006 e ha centrato per ben tre volte la qualificazione ai Mondiali del 2010 in Sudafrica, del 2014 in Brasile e nel 2018 in Russia: il suo obiettivo ora è quello di centrare il quarto Mondiale consecutivo che si disputerà in Qatar nel 2022.Tabarez è già il commissario tecnico più longevo di tutti i tempi e di ogni nazionale con ben 185 partite dirette alla guida della Celeste ma la cosa che stupisce di più di quest'uomo è la sua grande forza dato che è affetto da neuropatia cronica, la sindrome di Guillain-Barrè, malattia terribile che provoca disturbi muscolari a braccia, tronco e gambe. Questa patologia l'affligge ormai dal oltre due anni e lo costringe ad utilizzare una sedia a motore soprattutto durante gli allenamenti.?Oscar Tabárez y su Cuerpo Técnico renovaron con la selección de @Uruguay y continuarán al frente de la Celeste durante los próximos 4 años.Ver comunicado oficial y estadísticas de Tabárez al frente de la selección:https://t.co/VwNO9TqlN2 pic.twitter.com/1rbdDlRDAl- Selección Uruguaya (@Uruguay) 21 settembre 2018 >>

 Heather Parisi, contro i reality show in un algido tweet >>
Inserita il 22 Sep, 2018 12:11:55 PM
È risaputo che Heather Parisi non ha un carattere facile da gestire, e tutto quello che è avvenuto lo scorso anno al talent di Canale 5, è la prova lampante. La regina delle polemiche torna a far parlare di sé per un tweet che, giorni fa ha, condiviso sul suo profilo personale."Appena vedo un reality show riesco fisicamente a sentire il mio quoziente intellettivo che si abbassa" scrive Heather Parisi, sotto la foto di un ippopotamo. "Siccome ho tanto a cuore il mio quoziente intellettivo, preferisco cambiare canale" continua la ballerina e showgirl.In realtà c"è un motivo ben preciso sul perché Heather Parisi si è scagliata con questi termini verso i reality show. Secondo i più attenti, il tweet è stato lanciato durante la prima puntata di Temptation Island Vip, condotto da Simona Ventura e già campione di interazione sui social (e di perle del trash). La Parisi ha rivolto la sua frecciatina proprio verso la Ventura, entrambe hanno rivestito il ruolo di giudici nella scorsa edizione di Amici. Durante il serale hanno avuto diversi scambi di opinioni per le esibizioni dei concorrenti in gara. In quel periodo le due hanno continuato la discussione anche attraverso i social, con live e video pubblicati su Instagram. Le polemiche sembrano essere terminate con la fine di Amici, invece la Parisi ha continuato ad attaccare sia la Ventura che la trasmissione da lei condotta. Fino ad ora però la Ventura non ha risposto al tweet della discordia. Non resta che monitorare i social e vedere come si evolverà la questione.Appena vedo un reality show in TV, riesco a sentire fisicamente il mio Q.I. che si abbassa. Siccome tengo tanto al mio Q.I., cambio canale. H* #heatherparisi #ippopotamo pic.twitter.com/geyUrrROtf- Heather Parisi (@heather_parisi) 19 settembre 2018 >>

 Perché fare il pieno di Vitamina C in autunno >>
Inserita il 22 Sep, 2018 11:36:52 AM
L"autunno è una stagione segnata dai cambiamenti climatici improvvisi che potrebbero nuocere alla nostra salute con raffreddori, mal di gola e affezioni influenzali. Per prevenire tutto questo e rafforzare il nostro sistema immunitario occorre fare il pieno di una vitamina alleata del nostro benessere, la Vitamina C.La Vitamina C è un potente antiossidante idrosolubile e ha una serie di effetti benefici sul nostro organismo:1) Previene e cura il raffreddore: la vitamina C attiva le funzionalità dei linfociti, le cellule incaricate per regolare le nostre difese immunitarie consentendo al nostro organismo di resistere al meglio agli attacchi esterni di infezioni batteriche, alle malattie anche tumorali e cardiache;2) Combatte l"invecchiamento della pelle: la vitamina C è un anti-age naturale. E" è indispensabile per la produzione di cellule del tessuto connettivo (pelle, vasi, ossa). Mantiene sane le gengive, i denti e i capillari. Dona elasticità alla pelle;3) E" un potente antistress: è uno stimolatore naturale perché dona quantità di energia mentale e fisica. Consente di tenere lo stress a bada perché regola la trasmissione degli impulsi nervosi. Agisce nella sintesi degli ormoni che regolano le risposte alle situazioni che ci destabilizzano psicologicamente;4) Disintossica il nostro organismo: utile per contrastare le infezioni urinarie. Ha un effetto purificante da tossine accumulate per via del fumo e dell"assunzione di alcol;5) Aiuta a contrastare l"anemia: favorisce l"assorbimento del ferro, dell"acido folico e della vitamina E. Coopera nella sintesi dei grassi e delle proteine.Ogni adulto dovrebbe assumere una razione giornaliera di 80 mg per le donne, 90 mg per gli uomini. La vitamina C si assume tramite l"alimentazione. E" presente nella frutta e nella verdura. I cibi più ricchi sono gli agrumi (arance e limoni); le fragole, le clementine, i kiwi, i peperoni, gli spinaci, la rucola, i broccoletti di rape, i cavoli di Bruxelles, Il modo per assimilarla meglio è magiare questi alimenti crudi perché la vitamina C disperde i suoi valori ed effetti quando questi cibi sono cotti ed esposti ad alte temperature. Ottimi sono gli smoothies, le marmellate, le insalate. >>

 Alain Delon a 82 anni dice addio al cinema >>
Inserita il 22 Sep, 2018 9:05:24 AM
Alain Delon ha deciso di fermarsi a 82 anni, non vuole "fare il film di troppo", è stato questo l"annuncio dato dall"attore durante l"ultima intervista al quotidiano francese Le Monde. L"unico rimpianto di Delon sarebbe quello di non aver mai partecipato a un film diretto da una donna. Il protagonista di oltre 80 film, capolavori di registi eccellenti, da Luchino Visconti a Michelangelo Antonioni, Jean-Pierre Melville, René Clement, ha deciso di ritirarsi e lo spiega così "Ho avuto una carriera talmente eccezionale da non voler fare più film. I registi con i quali potrei girare sono morti". Non vede in questo momento nessun altro possibile regista che potrebbe convincerlo a fare un altro film. L"ultimo ruolo che interpreterà sarà in una pièce di Jeanne Fontaine,"Le Crepuscule d"un fauve".Un ringraziamento particolare lo rivolge alle donne, spiegando che se ha scelto di fare il mestiere dell"attore è solo grazie a loro "sono state le donne a volermi, a farmi, a darmi tutto, donne che si sono innamorate di me" ,donne più vecchie di qualche anno, e agli occhi delle quali Delon voleva dimostrare di essere il più bello, il più forte e il più grande. Il protagonista di immensi capolavori quali "Il Gattopardo" e "Rocco e i suoi fratelli" lascerà sicuramente un vuoto nel cinema francese. Considerato uno dei più bravi attori del secolo scorso, al pari di Jean Gabin, e dell"amico e rivale Jean-Paul Belmondo, ha dato vita a ruoli ormai celebri, come Rocco, personaggio cupo in "Rocco e i suoi fratelli" o il principe Tancredi del Gattopardo, accanto a Claudia Cardinale. Come dimenticarlo poi nel ruolo del gangster Rogert Startet in "Il clan dei siciliani".Molte donne si sono innamorate del suo Zorro, l"unico e insostituibile, diretto dal regista Duccio Tessari nel 1975. Alain Delon grazie al suo viso d"angelo e ai suoi occhi di ghiaccio ha fatto strage di cuori,riuscendo a far innamorare di sé le più belle attrici, come per esempio Romy Schneider, l"indimenticabile principessa Sissi. Mireille Darc, icona degli anni sessanta e settanta, è stata la donna più importante della sua vita, come l"attore ha sottolineato dopo la sua morte, avvenuta il 28 agosto 2017. Insieme avevano girato 13 film. Diversi i premi a lui assegnati, anche se uno, il più importante non è mai stato vinto dall"attore francese, l"Oscar. >>

 Arriva la mappa della morte: ecco i Paesi dove si vive poco >>
Inserita il 21 Sep, 2018 3:27:59 PM
Un rapporto stilato da alcuni scienziati mostra come, nostante i progressi dell'umanità, in molti luoghi la morte avvenga prima dei 70 anni. Sono stati analizzati 180 Paesi, misurando i decessi per malattie quali il cancro, le patologie cardiache, quelle polmonari e il diabete, dopodiché è stata ricavata la probabilità che un uomo e una donna di 30 anni possano morire prima di compierne 70. Lo studio è stato pubblicato su Lancet ed è tra quelli più dettagliati sulle malattie non trasmissibili. Gli scienziati dell'Imperial College di Londra affermano che oggi per gli esseri umani, nella maggior parte delle nazioni mondiali, sia più probabile morire per malattie non trasmissibili che per altre da contagio, quali l'HIV.L'Italia - assieme a Spagna, Portogallo, Svizzera e ad altri diciotto paesi europei - ha mostrato di avere un rischio di mortalità basso. Nel Regno Unito, invece, un uomo di 30 anni ha una probabilità del 13% di morire prima dei 70 anni a causa di una malattia non trasmissibile. Sui dati di questo rapporto si è espresso il professor Majid Ezzati, a capo dello studio: "Le malattie non trasmissibili sono la causa principale di morte prematura per la maggior parte dei paesi. La povertà, la commercializzazione incontrollata di alcool e tabacco da parte delle industrie multinazionali e la debolezza dei sistemi sanitari stanno rendendo le malattie croniche un pericolo più grande per la salute umana rispetto ai tradizionali nemici come batteri e virus". Alcuni esperti hanno manifestato preoccupazione, sottolineando come la maggior parte delle nazioni non rispetto gli obiettivi fissati dalle Nazioni Unite al fine di ridurre il numero di morti premature. Quasi 41 milioni di persone all'anno muoiono a causa di queste patologie e circa 17 milioni avviene in età relativamente giovane.L'Onu tre anni fa ha chiesto di ridurre il numero di morti premature per malattia entro il 2030, ma solo 35 Paesi sono sulla buona strada per raggiungere l'obiettivo per le donne e solo 30 per gli uomini. Tra le nazioni in grado di raggiungere l'obiettivo per entrambi i sessi si annoverano Danimarca, Nuova Zelanda, Norvegia e Corea del Sud. Quelli che con molta probabilità non raggiungeranno l'obiettivo invece sono Regno Unito, Australia, Francia, Germania, India e Cina. Lo stesso professor Ezzati ha aggiunto: "Decine di Paesi potrebbero raggiungere questo obiettivo con una modesta accelerazione delle tendenze già favorevoli. Ciò richiede che i governi nazionali e i donatori internazionali investano nella giusta serie di politiche". Inoltre, secondo l'esperto, il trattamento dell'ipertensione e la diminuzione dei tassi di fumo e alcool possono prevenire la morte di milioni di persone. Infine, altro aspetto sul quale il professore pone l'accento è il bisogno di cure di alta qualità a prezzi accessibili per diagnosticare in tempo e trattare le malattie croniche. >>

 The Purge: com'è la serie tv de La notte del giudizio >>
Inserita il 20 Sep, 2018 10:19:35 PM
Dai film alla serie tv, un passaggio pericoloso per la saga de La notte del giudizio, che in campo seriale si chiama The Purge, come i titoli originali dei film da cui deriva la sua trama.Il racconto distopico di The Purge è un chiaro riferimento, estremizzato, alla situazione americana attuale. Vengono così riprese le linee guida che hanno dato successo ai suoi film: siamo negli Stati Uniti, c"è una grave crisi economica, il livello di criminalità è insostenibile e il primo partito del Paese, i Nuovi Padri Fondatori, decide quindi di istituire una notte di "sfogo" per tutti i cittadini. Durante questa notte, per la precisione 12 ore, sono concessi tutti i crimini, compreso l"omicidio.La vera intenzione dei Nuovi Padri Fondatori però non è concedere una notte di delinquenza per calmare la popolazione liberandola dai propri demoni interiori. Con la purga in realtà prolifica l"industria delle armi e viene sfoltita la popolazione, in particolare la più indigente, attraverso attacchi mirati alle case popolari. Il risultato è un'economia in crescita, ottenuta con il sangue.La notte di follia legalizzata incontra alcune eccezioni: non si possono usare armi da guerra di grande calibro ed è prevista l"immunità per i funzionari governativi di "livello 10". Queste regole valgono per lo "sfogo" rappresentato nella serie The Purge ed anche per i film della saga, ad esclusione del terzo capitolo La notte del giudizio - Election Year, nel quale non ci sono limiti. In questo caso i Nuovi Padri Fondatori di proposito hanno tolto le limitazioni al fine di colpire la protagonista, la senatrice Charlie Roan (Elizabeth Mitchell) candidata alla presidenza degli Stati Uniti ed intenzionata a cancellare questa maledetta notte in caso di vittoria.The Purge si sviluppa su tre storie. Miguel è un marine in congedo alla ricerca della sorella la quale si è unita ad una setta di persone che intende sacrificarsi subendo le violenze di altri. La sua sarà una corsa disperata per cercare di salvarla, attraversando la violenza nelle strade, cioè dove il pericolo è maggiore. Rick e Jenna sono una giovane coppia che nonostante sia contraria allo "sfogo" partecipa ad una prestigiosa festa dei Nuovo Padri Fondatori per chiedere un prestito così da far partire la loro impresa di costruzioni. Ovviamente c"è un prezzo da pagare per avere questo contributo, fino a che punto saranno pronti a spingersi?Infine, la storia dedicata a Jane che si trova in una zona sicura al 38esimo piano di un edificio dove hanno sede gli uffici della società per cui lavora. Non può succederle nulla, ma intende comunque sfruttare lo "sfogo" per vendicarsi del suo capo (William Baldwin).The Purge riprende esattamente gli stessi elementi de La notte del giudizio, portando con sé soprattutto la tensione e la violenza dei film. The Purge per molti aspetti ricorda The Walking Dead: la violenza è concessa nel primo caso "per legge dello Stato", nel secondo "per legge di natura", in entrambe quindi la trama di base è la stessa cioè il concetto hobbesiano di homo homini lupus che sembra >>

 Rich Kids of Russia, tra auto, barche di lusso e soldi >>
Inserita il 20 Sep, 2018 9:14:47 PM
Impossibile non ammirare e invidiare il loro stile di vita, sempre all'ultima ricchissima griffe, sono i Rich Kids of Russia che attraverso Instagram mostrano il loro quotidiano di altissimo livello.Una vita da sogno, un mondo irraggiungibile dai comuni mortali, fatto di auto e barche di lusso, viaggi con jet privati, vacanze esclusive in posti meravigliosi e soldi mostrati con orgoglio e sfida. In Russia, dove è abissale il divario tra chi è ricco e chi sopravvive a stento, il gruppo dei Rich Kids spicca per l'agiatezza che definisce il presente. Un primato ostentato con protervia, dove giovani uomini si fanno immortalare mentre bevono costosissimi champagne sul pontile della barca di famiglia, o personale, ma anche all'interno di jet lussuosi.Automobili costosissime, del tutto esclusive, i Rich Kids si fanno immortalare seduti sul cofano mentre sorridono pacifici. Oppure alla guida del mezzo mentre, in compagnia di qualche tigre di affezione, gironzolano per le strade innevate. Le giovani donne non sono da meno, spesso in costume o in lingerie, si mostrando seducenti e accattivanti alla guida di barche, sul letto oppure a bordo piscina mentre sorseggiano champagne. Snelle, si fanno invidiare il look griffato e costoso, magari avvolte da pellicce milionarie e in posa accanto a qualche orso ammaestrato.Un mondo irraggiungibile, un parco di divertimenti per pochi eletti, una vita sicuramente senza pensieri e preoccupazione dove i soldi sono sinonimo di successo. Non ci si annoia nel meraviglioso mondo dei Rich Kids, dove è forte la competizione per l'ultimo acquisto più lussuoso e la macchina più pregiata.[[gallery 1578579]] >>

Quick Links  Quick Links
Calendario Eventi

Settembre 2018
LuMaMeGiVeSaDo
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30


Quick Links  Quick Links
Cittadinanza Attiva

Quick Links  Quick Links
Canali Social
Canale Twitter
Canale Video YouTube

Quick Links  Quick Links
Meteo

METEO MILANO




Quick Links  Quick Links
Vecchia Milano
La Vecchia Milano
Foto d'epoca
Dialetto Milanese
Proverbi Milanesi

 

MiniPortale Versione 1.0
Copyright 2005 - 2011 by Massimo Pezzali