Lunedi' 13 giugno 2016: Valeria Poggi Longostrevi presenta il suo libro, “Ominidi” - ovvero, gli uomini che dovresti evitare -

Data notizia: 08/06/2016

Lunedì 13, alle ore 19,00, alla Terrazza Palestro di via Palestro 2, Valeria Poggi Longostrevi presenterà il suo libro, “Ominidi” - ovvero, gli uomini che dovresti evitare - CAIRO EDITORE - tratto da spunti e quadretti della realtà.



Valeria dipinge, in questo esilarante e irriverente catalogo di uomini conosciuti da lei nei vari anni della sua vita e si fa fatica a trovarne uno realmente decente. Uomini tapiro e uomini usa e getta, tappo, ominidi in bottiglia, umanoidi coniglio e giaguaro, omuncoli spazzino e zerbino, insani, folli, vanitosi, ridicoli, presuntuosi, buguardi, pusillanimi, sfigati, complicati, depressi, stupidi, insomma non c’è che l’imbarazzo della scelta, anzi della non scelta!



“Ho calamitato, forse per la mia curiosità, personaggi borderline”- dice l’autrice - “il piu’ vero di tutti è Doctor Jeckill e Mister Hyde, il piu’ ridicolo è l’uomo sul viale del tramonto, ma non manca il figo pazzesco, quello dal curriculum perfetto, o Mister Viagra.



Mio padre mi diceva sempre che nella vita di ogni donna sono indispensabili tre uomini, il marito, l’amante e il cavalier servente, ma i miei unici rapporti di lunga durata sono stati quelli con i cavalier serventi, degli altri non c’è traccia”.



In “Ominidi” tutto è stato realmente vissuto e l’autrice avrebbe voluto mettere nome e cognome degli uomini che qualcuno, forse, riconoscerà da alcuni particolari, immaginandosi una professione, un volto, o un cognome; “ho talmente tanti grattacapi per conto mio che non ho voluto aggiungerne altri, rivelando i nomi” - aggiunge Valeria”



La donna che è stata definita la single di rango a Milano portata a infilarsi in ogni disgrazia affettiva nel raggio di 10 km, vi condurrà in questo racconto di uomini sbagliati, tra storie vere vissute alla ricerca dell’uomo giusto, salvo poi scoprire che, forse sono tutti sbagliati quelli incontrati o, probabilmente, non si è cercato nel posto giusto!



L’ultimo capitolo è dedicato alla nascita di suo figlio, desiderato e voluto per amore; il modo in cui è stato concepito - che potrebbe scandalizzare molti - è condiviso da tanti genitori di oggi “So che mio figlio capirà” - aggiunge l’autrice



VI ASPETTIAMO!

Notizia stampata dal sito http://www.latuamilano.com il 19/01/2021 alle 05:56:21