Anteprima 2017 Cleofe Finati: abiti da sogno.

Data notizia: 17/05/2016

Le Collezioni 2017 di abiti da uomo di Cleofe Finati si ispirano al concept di Òneiros, il dio del sogno nella mitologia greca, per una lettura dei modelli tra sogno e realtà.



Il composit degli abiti si arricchisce e impreziosisce di nuovi materiali e tecniche di lavorazione, portando a una libertà espressiva fatta di stampe e pattern esclusivi: dal motivo floreale rivisitato sotto forma di petali “polverosi” si passa a originali fantasie animate da piccoli insetti – tra le novità più di impatto delle Collezioni 2017 – a piume leggiadre e colorate.



Ancora una volta le Collezioni Cleofe Finati presentano un total look per l’uomo: dall’abito all’accessorio coordinato a contrasto o in pendant a seconda del modello di abito, ma il tutto studiato nei minimi dettagli per offrire non solo un abito ma uno stile a 360°. Molte le novità stilistiche introdotte quest’anno dalla maison udinese: dalle giacche ai panciotti doppio petto, ai tessuti in stile British Gentleman, ai pantaloni high waist.



I colori trend delle Collezioni sono il delicato azzurro serenity, l’elegante silver peony, il profondo blue blush, l’energico rumba red, il delicato grigio perla e il raffinatissimo golden cashmere. Rimangono un evergreen i tipici blu e neri indefiniti.



Quattro gli elementi chiave che contraddistinguono le nuove Collezioni 2017 di Cleofe Finati:



COLOUR PLUME
Linee sinuose e incisive disegnano cuori e piume che ricordano antichi ricami impreziositi da perle e pietre, in maniera velata appaiono moltitudini di piume di pavone, simbolo di regalità, immortalità e bellezza assoluta.



FIORI DI CRISTALLO Simbolo di una realtà senza tempo i cristalli di ghiaccio rivelano strutture floreali, delicate campanule che rappresentano l’annuncio e la relazione, il messaggio di un sogno appena terminato.



MOSAICO FIORITO Uno scarabeo simbolo di vita e creatività, di virilità e rinnovamento ci porta all’interno di un magico labirinto tridimensionale, dando la sensazione che il disegno fuoriesca dalla carta per diventare tessuto. Un magico giardino di fiori e boccioli di rosa, simboli di amore innocente e giovinezza diventa il nascondiglio di piccoli insetti di cui si percepiscono solo il batter di ali.



INSECT DECÒ L’ispirazione parte dagli anni ‘20, quando in America impazza il jazz e in Europa spopola il dadaismo. L’Art decò si manifesta in tutta la sua raffinata eleganza attraverso intrecci di filati serici che svelano scarafaggi e altri callichromi, esempi di assoluta perfezione geometrica. Figure magiche ed esoteriche che proteggono e sono di buono auspicio.

Notizia stampata dal sito http://www.latuamilano.com il 22/11/2019 alle 16:47:47