Fragiacomo P/E 2016: marina d'autore.

Data notizia: 25/11/2015

È una primavera/estate donna  2016 in quattro movimenti, scandita dalle onde del mare che si rifrangono sulla spiaggia,questa marina d'autore firmata Fragiacomo1956 e ideata da Bianca Gervasio.



Il ritmo della stagione prende l'avvio in un clima di bonaccia, così le lievi increspature dell'acqua salmastra si traducono in sottili movimenti ondeggianti sulle tomaie dei sandali e delle décolleté, proposti nelle nuance della cartella colore e in numerose varianti di materiale, dai pitoni sfumati ai vitelli lisci e martellati.



Le altezze dei tacchi ci sono tutte, dal flat della ballerina a 0,5 cm, passando per le diverse misure, fino ad arrivare alla vertigine di un tacco 12. Infradito stile Positano e pianelle si compongono nei pellami pregiati o si illuminano nei decori gioiello di piccoli cristalli incastonati.



Si alza il vento, le onde prendono corpo e forma e le linee impresse da Bianca ai materiali diventano nitide,coinvolgendo lo sguardo in un susseguirsi di giochi grafici che rappresentano la forza del mare. Qui il Bicolore tipico di Fragiacomo trova completa espressività nel sapiente accostamento delle pelli preziose.



Quando il mare diventa impetuoso ecco che le curvature delle scarpe si accentuano. A corroborare il movimento sinuoso la scelta di usare tre colori e tre pellami diversi per regalare tridimensionalità alle proposte. Sottili fettucce si sciolgono e si annodano sulle calzature, come fossero scompigliate dal maestrale. Fa il suo ingresso la stampa a onde, presentata in due varianti cromatiche sul tessuto canneté lucido.



Il tramonto accende il mare di riflessi ramati. Stavolta il tacco 12 è di rigore per quelle proposte, con il plateau interno, decorate da ruches tridimensionali in punta e sul tallone. Il vitello lucidato a specchio si intinge nell'oro rosa per scarpe e pochette, in coordinato, dall'aspetto scintillante. Il raso risplende nei bagliori dei cristalli Swarovski  sulle scarpette gioiello.



Per l'estate 2016 di Fragiacomo, Bianca Gervasio, art director della griffe dal 2013, ha spaziato, con l'occhio e con la mente, tra le suggestioni materiche dei pitoni sfumati e a tinta unita con effetto squamato in 3D; ha selezionato capretti morbidissimi, nappe vellutate, camosci e vernici sia per il giorno sia per la sera più glamour, spesso mixandoli a due o a tre per volta. I vitelli, levigati o martellati, sono proposti a specchio in

oro rosa lucido, mentre i rasi sfruttano la loro eleganza naturale sia nella versione liscia che in quella rilucente di Swarovski.

Notizia stampata dal sito http://www.latuamilano.com il 24/10/2021 alle 20:51:46