Sciarpe destin P/E 2017: preziosi filati e raffinate lavorazioni per emozioni uniche.

Data notizia: 18/02/2017

La collezione destin per la primavera/estate 2017 nasce da un mix di suggestioni: un viaggio multisensoriale attraverso la natura, alla riscoperta dell’essenziale, inteso non come assenza, ma come unicità.



Reinterpretando in maniera eclettica materie prime importanti e autentiche come il lino e proponendo commistioni nobili e insolite come quelle tra cotone-cashmere e modale-cashmere, destin dà origine a un prodotto dallo stile unico, un accessorio imprescindibile per tutti coloro che sono attenti alle nuove tendenze ed amano distinguersi con gusto personale ed eleganza.



destin infatti è sinonimo di stile ricercato, dalla forte identità, che trova nella meticolosa unione tra design, qualità e utilità la sua massima espressione. Ogni sciarpa ha la caratteristica di mantenere un fortissimo connotato artigianale in tutto il processo produttivo



Le materie prime sono di altissima qualità. Il lino proviene dalla zona di Novgorod nella Russia Occidentale e le sue fibre vengono preparate completamente a mano per evitare che si alterino e per garantire un prodotto finale d’eccellenza. Alcune sciarpe dal tessuto di origine vegetale sono state impreziosite con trattamenti riservati alle lavorazioni delle fibre animali, questo ha permesso di valorizzarne la morbidezza ed esaltare ulteriormente il risultato della tintura in filo.



Tutte le stampe sono realizzate secondo procedimenti tradizionali (Screen Printing), che prevedono l’uso di una maschera o stencil che delimita le zone a risparmio da quelle sottoposte a colorazione tramite pressione meccanica. A rendere unica la collezione sono, in particolare, le stampe double a tema vegetale, animalier, camouflage o geometrico; lavorazione che permette di avere un effetto double face su pochissimi millimetri di tessuto per uno stile dinamico e sofisticato.



La palette cromatica è ricca ed energica. I colori naturali spaziano dai toni delicatissimi del cipria al rosa petalo, al grigio che si fonde con l’antracite e ai caldi arancio e rosso passando per il navy. Il ceruleo dialoga col bianco ottico, grafici fiori si accendono in lampi di giallo sole o blu elettrico, lasciando spazio ad esplosioni di miriadi di pois optical.

Notizia stampata dal sito http://www.latuamilano.com il 22/11/2019 alle 16:49:16